Cicinho: “Adesso sono felice perché gioco a calcio. La Roma me lo impediva”

“Lo Sport Recife mi ha ridato la gioia. Adesso sono felice perché gioco a calcio, prima non potevo farlo”. Parole e musica di Cicinho, ritornato un calciatore un decisivo in patria dopo una difficile avventura con la maglia della Roma. Intervistato da globoesporte.globo.com, il laterale destro commenta così i suoi trascorsi capitolini: “La Roma voleva che io mi abbassassi lo stipendio. Al mio rifiuto è seguita una scelta della società, che mi ha impedito di giocare. Poi sono arrivato qui e grazie a Dio tutto si è sistemato per il meglio”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.