Serie B, pari al “San Nicola” tra Bari e Brescia

Bari e Brescia si spartiscono l’intera posta in palio, pareggiando 1-1 nel posticipo della 10/a giornata del campionato di Serie B. Un risultato tutto sommato giusto quello del “San Nicola”, con i padroni di casa costretti ad inseguire i lombardi, passati in vantaggio grazie al difensore svizzero Daprelà; di Galano a fine primo tempo la rete del pareggio dei galletti. Nella ripresa occasioni da una parte e dall’altra, ma il risultato non cambia. Il Brescia sale a quota 13 punti in classifica, due lunghezze in più del Bari.

GALANO RISPONDE A DAPRELA’ – E’ un Bari a tre punte quello schierato da mister Torrente, mentre tra le rondinelle Caracciolo è l’uomo di maggior esperienza. Buona partenza dei padroni di casa sul piano dell’aggressività e del ritmo, ma sono gli ospiti ad andare vicini al gol prima con Lasik, quindi con Caracciolo; il Brescia ci crede e passa in vantaggio al quarto d’ora con Daprelà, bravo a battere Lamanna su azione di calcio d’angolo. I pugliesi provano a reagire con Bellomo, ma sono ancora i lombardi a sfiorare il gol del raddoppio: stavolta Lamanna si salva su Scaglia lanciato a rete. Il Bari prova a rendersi pericoloso attorno alla mezz’ora: bel tiro a giro di Caputo, Arcari si salva in angolo. Brescia a un passo dal 2-0, ma prima Caracciolo scheggia la traversa, poi Zambelli si divora un’ottima occasione. Gol mangiato, gol subito: al 44′ Galano pareggia i conti, finalizzando un’ottima iniziativa di Sabelli. Primo tempo che termina così in parità.

IL RISULTATO NON CAMBIA. E’ 1-1 – Seconda frazione di gioco che si apre senza cambi né da una parte né dall’altra. Le due squadre cercano la via della rete, ma le occasioni da rete latitano, almeno fino al minuto 61, quando il portiere barese Lamanna compie un vero e proprio miracolo su Rossi, lasciato colpevolmente solo dalla difesa pugliese; ancora Brescia pericoloso poco dopo: punizione di Caracciolo, palla fuori non di molto. Il Bari prova a reagire, ma gli avanti biancorossi sono poco concreti, come quando al 70′ Caputo si divora la rete del  2-1, sbagliando prima la conclusione davanti ad Arcari, poi calciando debolmente sula respinta del portiere lombardo. Galletti ancora pericolosi a 7′ dal termine cl neoentrato Albadoro, ma la conclusione rasoterra dell’attaccante esce tra la disperazione dei suoi. Assedio barese nel finale, ma non c’è nulla da fare e dopo 4′ di recupero il signor Baracani manda tutti negli spogliatoi. Al “San Nicola” termina 1-1 tra Bari e Brescia.

BARI-BRESCIA: 1-1 

Bari (4-3-3): Lamanna; Ceppitelli, Dos Santos, Polenta (86′ Borghese), Sabelli; Romizi, Defendi, Bellomo; Galano (66′ Sciaudone), Caputo, Iunco (82′ Albadoro). A disp.: Pena, Fedato, Ristowski, Filkor. All.: Torrente.
Brescia (4-4-2): Arceri; De Maio, Salomon, Stovini; Zambelli, Lasik, Budel, Scaglia (59′ Rossi), Daprelà; Saba (72′ Corvia), Caracciolo. A disp.: Cragno, Caracciolo, Picci, Martina Rini, Bouy. All.: Calori.
Arbitro: Baracani di Firenze
Marcatori: 15′ Daprelà (Br), 44′ Galano (Ba)
Note: amoniti: Defendi (Ba), Caracciolo, Stovini, Daprelà (Br); espulsi: –

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA AGGIORNATA DELLA SERIE B CLICCA QUI

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.