Lega Pro, Seconda Divisione: Borgo a Buggiano-Arzanese 3-0

In un semideserto “Porta Elisa” è il Borgo a Buggiano a riscattare le opache prestazioni delle scorse settimane e batte l’Arzanese, che ha pagato un approccio alla gara non troppo positivo. Dopo lo svantaggio i campani non sono mai riusciti ad entrare in partita. Rogazzo deve fare a meno di Funari e Lacarra, al loro posto Castellano e Pettrone, quest’ultimo all’esordio stagionale dal 1’. In mezzo al campo confermati Maschio, Visone e Florio, completano il reparto offensivo Fragiello e Sandomenico.

Mister Masi schiera un 4-3-1-2, con Santini sulla trequarti ma sarà la posizione di Gonçalves, molto attivo su tutto il fronte offensivo, a mettere in difficoltà l’Arzanese soprattutto nella prima parte dell’incontro. Per i biancocelesti l’inizio è da film horror. Passano soli 29’’ e Gonçalves si inserisce alle spalle della retroguardia fulminando Fiory con un preciso diagonale mancino. L’Arzanese sembra accusare il colpo e al 7’ è ancora lo scatenato brasiliano a fare la differenza. A stenderlo in area è Riccio e il direttore di gara non può che indicare il dischetto ammonendo il difensore campano. D’Antoni si incarica della battuta del penalty e non sbaglia.

Dopo il doppio svantaggio, i biancocelesti provano a scuotersi ma continua a piovere sul bagnato, nonostante i 28° gradi di Lucca. Al 25’ è Caso a lasciare il campo per doppia ammonizione, spianando ulteriormente la strada ai toscani. Passano altri 10’ ed è anche Fiory a uscire anzitempo, stavolta a causa di infortunio. Al suo posto Moggio, portiere classe ’94 all’esordio assoluto tra i ‘pro’. Nell’intervallo Rogazzo prova a rimettere in sesto la gara, inserendo il giovane attaccante ’93 Figliolia al posto di un Fragiello dolorante al polso destro, ma i padroni di casa sono bravi a far valere la superiorità numerica e ad amministrare il doppio vantaggio, cercando di subire il meno possibile, riuscendoci. L’Arzanese dal canto suo non riesce ad aumentare il ritmo e ad innescare Sandomenico, lasciato troppo solo per tutti i 90’. Il terzo gol, che chiude definitivamente la partita, lo firma D’Antoni che, in sospetta posizione di offside, trafigge Moggio e firma la doppietta personale. Il tre a zero chiude una gara da dimenticare per l’Arzanese, che già da domenica prossima proverà a reagire tra le mura amiche contro il Pontedera.

BORGO A BUGGIANO (4-3-1-2): Tonti; Di Giusto, Checchi (34’ st Manganelli), Settepassi, Pastore; Maretti (34’ st Butini), Caciagli, Nolè; Santini; D’Antoni, Gonçalves (19’ st Delporto). A disp.: Rossi, Fonte, Rolando, Baccarin. All.: Masi.

ARZANESE (4-3-3): Fiory (34’ pt Moggio); Laezza, Riccio, Caso, Castellano; Maschio, Visone, Florio; Pettrone (27’ pt Tommasini), Fragiello (1’ st Figliolia), Sandomenico. A disp.: Tarascio, Liccardo, Improta, Elia. All.: Rogazzo.

ARBITRO: Amoroso di Paola.

MARCATORI: 1’ pt Goncalves, 7’ pt rig. e 20’ st D’Antoni.

NOTE: Espulso al 25’ pt Caso per doppia ammonizione. Ammoniti Riccio, Tommasini, Castellano, Checchi, Pastore. Recupero 6’ e 2’. Spettatori 250 circa.

Ufficio Stampa Arzanese

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it