Lazio-Milan, le voci degli allenatori

Al termine della gara vinta per 3 a 2 dalla Lazio sul Milan, i due tecnici hanno commentato la gara. Il primo a presentarsi è Vladimir Petkovic: “Questa partita ci porta convinzione, possiamo giocarcela anche con le grandi. Scudetto? Dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Calo mentale sul 3-0? No, non penso. Dopo il gol di De Jong abbiamo smesso di giocare, complice anche la stanchezza. Alla fine sono arrivati i tre punti, che sono importantissimi per il nostro processo di crescita. Dobbiamo rimanere più lucidi nei minuti finali”.

In seguito è stato il turno di Massimiliano Allegri: “Abbiamo cercato di giocare la palla senza esporsi al loro contropiede – dichiara a Sky Sport -. La squadra, soprattutto nel secondo tempo, ha creato tanto. Le cose in questo periodo non vanno bene, dobbiamo migliorare. Siamo stati penalizzati questa sera, nel primo tempo ha fatto solo due tiri in porta. Il mio futuro? Inutile chiederlo a me. Se la squadra non fa risultati l’allenatore viene messo in discussione, è normale. Dobbiamo iniziare a fare punti, dobbiamo migliorare ed evitare certi errori. Il modulo iniziale? Pensavo di riuscire a gestire la palla grazie alla superiorità a centrocampo.La squadra ha raccolto meno rispetto a quello che merita. Boateng? La sostituzione non è una bocciatura, ma non ha giocato un primo tempo degno delle sue qualità”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it