Tifo violento. Episodi da condannare a Livorno e Dortmund

Il ricco sabato calcistico è stato macchiato quest’oggi da due brutti episodi legati ancora una volta alla follia esasperata di alcuni esponenti del tifo.

All’ “Armando Picchi” il programma del campionato cadetto prevedeva Livorno-Verona, sfida incandescente non solo per motivi di classifica ma anche per la diversa ideologia politica che da sempre accompagna le opposte tifoserie. Durante l’intervallo alcuni tifosi scaligeri si sono resi protagonisti di cori contro la memoria di Morosini, lo sfortunato calciatore labronico deceduto lo scorso anno in campo. I protagonisti sarebbero stati immediatamente individuati dalla telecamere dello stadio e ora sulla vicenda starebbe indagando la Digos per risalire ai colpevoli. Non sono mancati inoltre gli scontri nei pressi dell’Ardenza, il quartiere dove è sito l’impianto livornese.

Follia da tifo che ha varcato i nostri confini. Ieri il portiere dello Sheffield Wednesday è stato colpito da un tifoso del Leeds nella serie B inglese. Oggi violenti incidenti prima del sentito derby della Ruhr tra Borussia Dortmund e Schalke 04 in Bundesliga. Dortmund ha trascorso un pomeriggio da guerra civile tra lanci di bottiglie e petardi e utilizzo di cannoni d’acqua utilizzati daparte della polizia. Una città messa a ferro e fuoco e un bilancio finale che parla di circa 150 arresti.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it