Le pagelle di Juventus-Napoli

Dopo gli strascichi polemici della supercoppa italiana,  Juventus e Napoli si ritrovano contro con in palio il primo posto in classifica. Entrambe le squadre nella prima frazione badano per lo più a non subire gol; nel secondo tempo la Juventus riesce a piegare la resistenza  della squadra campana con un micidiale uno-due nel giro di 5 minuti grazie ai subentrati Cáceres e Pogba. Ora i bianconeri staccano gli azzurri di 3 punti in classifica dando un segnale forte al campionato.

JUVENTUS

Storari 6: Scende in campo con il fardello di dover sotituire un certo Gianluigi Buffon. L’attacco napoletano non è particolarmente efficace impegnandolo in rare occasioni. Riesce nell’intento di mantenere la porta inviolata.

Barzagli 6,5: Buona prestazione così come quella dell’intera retroguardia juventina. Pochi interventi ma sempre impeccabili.

Bonucci 6: Sembra dover uscire in anticipo per via di  una botta al ginocchio rimediata nel primo quarto d’ora, stringe i denti e resta in campo per 90 minuti. Tiene bene la posizione non andando quasi mai in difficoltà.

Chiellini 6: oggi con la fascia da capitano, si batte come un leone contro Pandev e Behrami. Si disimpegna bene su ogni offensiva napoletana.

Lichtsteiner 5: Non riesce a dare il suo contributo alla manovra, impreciso nelle rare sortite offensive. Non rischia particolarmente in fase difensiva.

Vidal 5: Non in forma. Troppo timido in fase propositiva, non garantisce un pressing efficace per contrastare il centrocampo azzuro; è costretto più volte al fallo per fermare le ripartenze avversarie. (Pogba 7: prima rete in bianconero per il golden boy francese con uno splendido tiro al volo da fuori area, aggiunge vigore e energia alla mediana juventina).

Pirlo 6,5: Dopo due partite perfette con la nazionale si mantiene su buoni livelli anche con il club. Pressato per tutta la partita riesce comunque a farsi valere, suo l’assist per il vantaggio su calcio d’angolo.

Marchisio 6: sempre presente in fase di interdizione si spinge raramente in avanti, buona comunque la sua prestazione.

Asamoah 6,5: Il problema alla caviglia rimediato nelle qualificazioni alla coppa d’Africa non sembra limitarlo. Sempre presente in fase difensiva riesce a rendersi parecchio pericoloso sulla sua fascia di competenza quando riparte. (Cáceres 7: l’uomo giusto al momento giusto. Entra e sblocca la partita su calcio d’angolo, poi si limita a contenere i tentativi di rimonta).

Quagliarella 5: Fuori dal vivo del gioco, non riesce mai a rendersi pericoloso. Dimostra le solite difficolta quando si trova in tandem con Giovinco. (Matri 5: le due reti realizzate subito dopo il suo ingresso non gli danno l’opportunità di essere assistito dalla squadra, più impegnata a tenere al sicuro il risultato)

Giovinco 6,5: Buona prestazione del fantasista juventino, punta spesso l’uomo con successo creando scompiglio in area. Manca però la conclusione vincente in più occasioni.

All. Alessio 7. I cambi lo premiano, la  squadra è ben messa in campo e subisce pochi pericoli. Fase offensiva da rivedere.

NAPOLI

De Sanctis 5: qualche imprecisione nel primo tempo, troppo timido nel chiamare la palla ai propri compagni. Incolpevole sulla prima rete, poteva forse fare meglio sulla seconda.

Campagnaro 6: Ha il suo bel da fare contro un Giovinco particolarmente ispirato, anche se riesce a contenerlo con tutta la sua esperienza. Un suo rinvio sbilenco regala a Pogba l’occasione per il 2-0.

Cannavaro 6,5: Il migliore nella difesa napoletana, sempre in anticipo cerca di coprire anche le sbavature dei compagni.

Gamberini 6: In crescita, buona prova in fase di marcatura ma a volte impreciso in fase di impostazione. Incolpevole su entrambe le reti. (Insigne s.v: cambio tardivo, tocca pochi palloni in una partita che era ormai compromessa).

Maggio 4,5: Parecchio sotto tono, non garantisce la solita spinta nelle veloci ripartenze della squadra di Mazzarri. Soffre parecchio gli attacchi di Asamoah.

Inler 6,5: Fa il suo dovere, pressa e contiene le ripartenze avversarie. Buono anche il fraseggio, ci prova con alcuni tiri da fuori area nel tentativo di sbloccare la partita.

Behrami 7: Il motore del centrocampo, recupera un sacco di palloni e da intensità alla manovra napoletana, sempre presente a coprire gli spazi.  (Džemaili s.v: non incide nei pochi minuti in cui è impegnato).

Zúñiga 6: Annulla Lichtsteiner nel primo tempo, dalla sua fascia arrivano i maggiori pericoli per gli avversari, tuttavia non riesce a trovare alcun guizzo vincente.

Hamšík 6: Prezioso in fase di non possesso, cerca di limitare Pirlo per tutta la partita. Non incide in fase di attacco, ci si aspetterebbe qualche iniziativa personale in più da uno con le sue qualità.

Pandev 5: In grande condizione atletica, corre tanto e crea spazi per le offensive partenopee. Non riesce però a sfondare la linea difensiva della Juventus. Manca di precisione nel lanciare a rete i compagni con l’ultimo tocco.

Cavani 6: Con un solo allenamento prima della sfida è poco assistito dai compagni di squadra non brilla particolarmente, coglie una traversa su punizione nel primo tempo e si fa notare per lo più per i soliti recuperi difensivi.

All. Mazzarri 5,5: Prepara bene la partita, forse si lascia cullare troppo dall’idea di uscire con un punto da Torino e ritarda troppo i cambi.

 

 

Condividi
Ventiduenne bresciano fedele alla Juventus fin dalla nascita, le sue passioni sono lo sport e la musica rock. MondoPallone è la sua prima esperienza nel mondo del giornalismo sportivo.