Donne: Test di lusso tra Francia e Inghilterra

Senso di rivincita o pura preparazione? Francia e Inghilterra, dopo il successo transalpino ai calci di rigore nella scorsa Coppa del Mondo, si ritroveranno quest’oggi una di fronte all’altra, per un’amichevole piuttosto attesa nei rispettivi ambienti.

Archiviata la stagione domestica, almeno per quanto concerne la Women’s Super League, le ragazze di Hope Powell vogliono mostrare quanto di buono fatto nel post-Olimpiade, mentre il gruppo allenato da Bruno Bini si gode il momento d’oro a livello di club senior e di nazionali giovanili, potendosi fregiare del titolo continentale conquistato dal Lione nella stagione passata, oltre che del Mondiale Under 17 recentemente fatto proprio dalle Blues più giovani.

Francia-Inghilterra è in generale una sfida storica, culturale, fra rivali. Il calcio in rosa dell’una e dell’altra nazione vive un momento tutto sommato positivo e in qualche modo sarà anche Arsenal-Lyon, società egemoni a livello di campionato. Contro la quinta del ranking FIFA femminile, la selezionatrice dell’Inghilterra ci tiene a far bella figura: “Davvero un bel test per chiudere il nostro anno – ha confermato Powell – anche perché è la prima vera prova in preparazione dell’Europeo. Ci occorre il confronto con le squadre più importanti e certo la Francia è un top team“.

Il test, che oltremanica verrà trasmesso live da BBC3 – a testimonianza dell’attenzione anche massmediatica per questo calcio – è interessante anche per gli addetti ai lavori italiani, perché mette in mostra due movimenti sani, passati già al professionismo (almeno nelle espressioni più alte), con in più un’indispensabile sinergia di intenti fra club maschili e squadre femminili. Investire, da parte delle società di calcio, sul settore femminile vuol dire fare sport, sensibilizzare e trasmettere un messaggio di fair-play purtroppo spesso dimenticato laddove la competizione diviene soprattutto un mercato. Concepire e mandare avanti l’unità di intenti fra i due poli di “genere” di questo bellissimo sport, inoltre, può cementare nuove basi di tifosi e tifose: hai visto mai che pure così si può tornare a riempire gli stadi?

Appuntamento, per un Sabato pomeriggio parigino, allo Stade Sébastien Charléty per le 20:50 di stasera. Arbitrerà l’italiana Silvia Tea Spinelli. Di seguito, le convocate.

 

FRANCIA-INGHILTERRA – Test match

Sabato 20 Ottobre 2012 – ore 20:50
Parigi,  Stade Sébastien Charléty
Arbitro: Silvia Tea Spinelli (Italia); Assistenti: Romina Santuari e Giuliana Guarino (Italia); Quarto uomo: Cindy Buffart (Francia)

FRANCIA:
Portieri:  Bouhaddi (Lyon), Benameur (PSG)
Difensori: Boulleau (PSG), Petit-Franco (Lyon), Georges (Lyon), Meilleroux (Montpellier), Dellannoy (PSG), Soyer (Juvisy)
Centrocampisti: Abily (Lyon), Hamraoui (PSG), Necib (Lyon), Plaza (Montpellier), Soubeyrand (Juvisy), Thiney (Juvisy)
Attaccanti: Catala (Juvisy), Delie (Montpellier), Le Sommer (Lyon), Thomis (Lyon)

INGHILTERRA:
Portieri: Bardsley (Linköping), Brown (Everton), Chamberlain (Bristol Academy)
Difensori: Bassett (Birmingham City), Bradley (Lincoln Ladies), Houghton (Arsenal), Rafferty (Chelsea), Scott (Arsenal), Stoney (Lincoln Ladies), Susi (Chelsea)
Centrocampisti: Asante (Göteborg), Clarke (Lincoln Ladies), Carney (Birmingham City), Nobbs (Arsenal), Scott (Everton), Williams (Everton), Yankey (Arsenal)
Attaccanti: Aluko (Birmingham City), Duggan (Everton), Smith (Arsenal), Williams (Birmingham City), White (Arsenal)

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it