Schumacher: quando “darsi all’ippica” non è solo un modo di dire

“Datti all’ippica!”, il classico modo di dire rivolto a chi non è particolarmente portato per una disciplina. Ovviamente non è il caso di Michael Schumacher, ben 7 volte campione del mondo di Formula 1, che ha deciso di abbandonare le corse e di dedicarsi ad altro. Nella sua conferenza stampa di Suzuka, il pilota tedesco annuncia il suo ritiro definitivo dai circuiti automobilistici: “Ho avuto due carriere distinte, una in cui ho vinto tutto e la seconda in cui ho scoperto che cosa significa perdere. Ma questo mi ha reso più maturo e anche più paziente, complice l’età”, rivela a “La Gazzetta dello Sport“.

Cosa farà dopo? Si darà all’ippica. Proprio così. Si cimenterà in gare di monta western, disciplina americana già praticata dalla moglie Corinna. Avrà un solo cavallo (questa volta in carne e ossa), al posto di tutti quelli che avevano le macchine che pilotava, ma ciò non vuol dire che non possa provare emozioni altrettanto intense. Alla fine stiamo pur sempre parlando di Michael Schumacher, un vincente per natura.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.