Donne: Una stella americana per le Liverpool Ladies

Tempo di rivoluzione a Liverpool, in casa delle ragazze guidate da Matt Beard. Dopo la deludente stagione di Women’s Super League – il massimo torneo inglese, che non prevede retrocessioni per le franchigie iscritte – chiusa all’ultimo posto, il club del Merseyside è corso ai ripari, gettando le basi per un lavoro di ricostruzione della rosa che parte proprio dalle fondamenta.

Vicky Jones, Alex Culvin, Nicki Harding, Danielle Lea, Amie Flemming, Kelly Jones, Sophie Jones, Cheryl Foster, Emily Gielnik e il portiere Aroon Clansey hanno tutte lasciato il club, anche perché il nuovo manager vuole portare freschezza e nuovi volti in squadra. Significative, a questo proposito, le parole dell’ex tecnico delle Chelsea Ladies: “Vorrei ringraziare ognuna di queste calciatrici per l’impegno profuso sin dal mio arrivo in Agosto. Non è stata una decisione facile, ma il gruppo ha bisogno proprio di un’opera di ricostruzione. Auguro il meglio a ognuna di loro“.

Le Liverpool Ladies, una sola vittoria all’attivo nel campionato appena terminato, il nuovo progetto lo hanno voluto iniziare tramite l’ingaggio della nazionale statunitense Whitney Engen, difensore classe 1987. La giocatrice californiana, uscita dalla celebre università di North Carolina, ha giocato per Pali Blues, Chicago e New York, prima di finire in prestito alle svedesi del Tyresö FF. Già nazionale Under 20 e Under 23, ha fatto parte della rosa degli Stati Uniti nell’Algarve Cup 2011.

 

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it