Cellino sul registro degli indagati

Il presidente del Cagliari, Cellino, è finito sul registro degli indagati della Procura di Cagliari. L’accusa è quella di istigazione a delinquere, e riguarda la partita Cagliari-Roma del 23 Settembre (vinta dai giallorossi a tavolino). In quell’occasione, infatti, Cellino aveva apertamente invitato i tifosi del Cagliari ad andare allo stadio, nonostante l’inagibilità dell’Is Arenas, dichiarata dal Prefetto e dalla commissione provinciale di vigilanza. Il presidente, in seguito scusatosi pubblicamente, potrebbe ottenere una sorta di sconto dalla Procura: l’accusa di istigazione a delinquere, potrebbe ridimensionarsi in un’inosservanza di un provvedimento dell’autorità pubblica. In questo modo, Cellino potrebbe cavarsela con una semplice multa.

Per quanto riguarda l’Is Arenas invece, secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport“, la procura starebbe indagando sull’impatto ambientale dello stadio sul Parco di Molentargius, area naturalistica protetta.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.