Salernitana, Aliberti: “Lotito pensa solo ad arricchirsi. Abbia più rispetto per i tifosi”

Da Salerno con furore. Aniello Aliberti è un presidente tra i più importanti della storia granata: il suo interregno, lungo 12 anni tra il 1994 e il 2006, ha regalato alla città campana una storica promozione in serie A e numerosi talenti forgiati dalle mani di Delio Rossi prima e Zdenek Zeman poi.

L’imprenditore di San Giuseppe Vesuviano ha rilasciato un’intervista a La Città, quotidiano di Salerno. Argomento della discussione Claudio Lotito, contestato dagli ultras degli Arechi per il prezzo dei biglietti. Queste le parole di Aliberti: “Lotito è solo il co-proprietario della Salernitana, per lui è soprattutto un business ma dovrebbe rispettare maggiormente i tifosi. In 12 anni di presidenza sono andato sotto la curva due o tre volte, accettando sia gli applausi che i fischi. Un pubblico come quello di Salerno andrebbe solo ringraziato per il sostegno che regala alla squadra. Penso sia molto più conveniente ridurre il prezzo del biglietto e avere uno stadio pieno che fa da dodicesimo uomo piuttosto che il contrario. Il presidente ideale per i granata? Mara Carfagna. Non sto scherzando”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.