Napoli, rifiutati 52 milioni per Cavani

In estate due club avrebbero tentato a suon di milioni di strappare Edinson Cavani al Napoli, ricevendo un secco no da parte del presidente De Laurentiis, che per l’uruguayano ha deciso di fare uno strappo alla regola, rinunciando a una pioggia di milioni, blindandolo fino al 2017 e garantendogli uno stipendio superiore a quello imposto ai tetti salariali per provare a riportare a Napoli lo scudetto. I due club interessati al giocatore erano, secondo Tuttosport, Il Manchester City di Mancini, pronto a mettere sul piatto 40 milioni, e lo Zenit di Spalletti, che avrebbe offerto ben 52 milioni di euro per Cavani. Entrambi i club si sono però scontrati contro la voglia di De Laurentiis di non privare il proprio club di uno dei suoi uomini simbolo.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.