Balotelli dichiara guerra alla Umbro

Cambiano gli avversari, cambiano le battaglie, ma il protagonista è sempre lui: Mario Balotelli. Questa volta, a farlo infuriare, è stato proprio lo sponsor tecnico del City, che ha deciso di monetizzare su una frase che Balotelli rivendica come sua. Parliamo della famosa “Why always me?“, stampata su una maglietta che supermario indossò durante un derby con lo United. Secondo quanto riporta la stampa inglese (Mirror), Umbro avrebbe deciso di commercializzare delle repliche di quelle magliette, contando di ottenere profitti elevati, visto il successo che ha avuto quella scritta. Balotelli non ci sta, ritiene di essere il titolare di questa sorta di copyright e pretende che una determinata percentuale dei proventi vada direttamente nelle sue tasche.

In casa Umbro, invece, affermano che “Quelle parole non sono di nessuno“, oltre al fatto che la nota marca di abbigliamento dichiara di non aver mai ricevuto questo tipo di richieste da parte dell’attaccante dei citizens. In attesa che la situazione si evolva, resta comunque un punto fermo su Balotelli: perchè sempre lui?

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.