Ian Thorpe shock: “Ho pensato al suicidio”

Ian Thorpe, mostro sacro del nuoto, ha scosso il mondo dello sport con la pubblicazione della sua autobiografia intitolata “This is me“. L’australiano, che dal 1998 al 2004 ha conquistato 9 medaglie olimpiche, 11 titoli e 13 record mondiali, si è ritirato a soli 24 anni, causa depressione. Ed è stata proprio questa depressione ad averlo portato ad azioni e pensieri che racconta apertamente nella sua autobiografia. Sui problemi legati all’alcool, Thorpe ammette che “Era un mezzo per liberarmi la testa da quei pensieri terribili“. Pensieri, i suoi, che riguardavano proprio il suicidio: Ho anche pensato a luoghi o a modi per uccidermi, ma poi ci ho sempre rinunciato, rendendomi conto di quanto sarebbe stato ridicolo. Potevo suicidarmi? Ci sono giorni della mia vita che mi fanno ancora tremare al solo pensiero

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.