Serie B, 8/a giornata: pokerissimo dello Spezia a Livorno

Clamoroso all'”Armando Picchi” di Livorno, dove, nel posticipo dell’8/a giornata della Serie B, i labronici padroni di casa subiscono una sonora sconfitta per mano dello Spezia di mister Michele Serena; liguri vittoriosi addirittura 5-1, agevolati dall’espulsione del portiere livornese Mazzoni, che ha costretto gli amaranto a giocare in dieci per l’intera durata dell’incontro. Toscani sempre secondi in classifica, ma avvicinati proprio dagli spezzini, saliti a quota 13 punti.

LIVORNO IN DIECI, SPEZIA AVANTI 2-0 – Nel Livorno, mister Nicola conferma il tridente Siligardi, Dionisi, Paulinho, mentre tra i liguri Di Gennaro ha il compito di ispirare le due punte Sansovini e Okaka. Sono i labronici a costruire la prima occasione dell’incontro con Paulinho, ma è al 10′ che la partita s’infiamma: Mazzoni atterra in area Okaka, per Ciampi è calcio di rigore e rosso per il portiere livornese; dal dischetto va Di Gennaro che supera il neo entrato Fiorillo, portando in vantaggio i suoi. Toscani costretti a giocare il resto della gara con l’uomo in meno, ma che cercano subito di reagire, costringendo lo Spezia ad agire soprattutto di rimessa. Gara nervosa, con diversi ammoniti tra i padroni di casa, alla costante ricerca del pari, ma né Siligardi né Emerson vanno a bersaglio. Liguri, invece, spietati: azione di rimessa orchestrata da Di Gennaro, palla per Bovo, tiro del centrocampista e 2-0 Spezia. Bernardini prova senza fortuna a riaprire l’incontro e dopo 4′ di recupero si va al riposo.

LO SPEZIA DILAGA – Seconda frazione di gioco che si apre con un cambio tra gli ospiti, ma soprattutto col tris spezzino firmato da Sansovini, bravo a sfruttare un errore di Emerson e a battere Fiorillo. Il Livorno è alle corde, col solo Siligardi a provare a reagire, ma al 56′ arriva un’altra mazzata per i labronici: Antenucci sigla la quarta rete ligure, mettendo probabilmente la parola fine all’incontro. Al 64′ viene ristabilita la parità numerica: Porcari, già ammonito nel primo tempo, prende il secondo cartellino giallo e il conseguente rosso. Toscani che si gettano a capofitto alla ricerca del gol della bandiera, ma che sono anche sfortunati quando a 20′ dalla fine il neo entrato Berlinghieri coglie una clamorosa traversa. Partita dalle emozioni infinite: a 4′ dalla fine arriva la quinta rete ligure, ancora con Antenucci, mentre allo scadere c’è gloria per Paulinho, che segna su rigore il gol della bandiera labronica. Finisce qui, col trionfo spezzino e l’amarezza livornese.

LIVORNO-SPEZIA: 1-5

Livorno (4-3-3): Mazzoni; Gemiti, Salviato (16’st Ceccherini), Bernardini, Lambrughi; Gentsoglou (13’pt Fiorillo), Emerson, Luci; Siligardi, Dionisi (17’st Berlinghieri), Paulinho. A disp.: Bigazzi, Prutsch, Picccolo, Dell’Agnello. All.: Nicola.
Spezia (4-3-1-2): Iacobucci; Piccini, Benedetti, Pasini, Garofalo; Bovo, Lollo (1’st Mandorlini), Porcari; Di Gennaro; Sansovini (34’st Pichlmann), Okaka (31’pt Antenucci). A disp.: Russo, Mario Rui, Schiavi, Izzillo. All.: Serena.
Arbitro: Ciampi di Roma
Marcatori: 13′ rig.Di Gennaro (S), 41′ Bovo (S), 46′ Sansovini (S), 56′ e 86′ Antenucci (S), 89′ rig.Paulinho (L)
Note: ammoniti: Paulinho, Gemiti (L), Porcari, Mario Rui (S); espulsi: Mazzoni (L), Porcari (S)

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA SERIE B CLICCA QUI

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.