Marchisio regala i tre punti alla Juve: al ‘Franchi’ è 1-2

Vittoria fondamentale per la Juventus che, dopo il brutto pareggio in Champions contro lo Shakhtar, ritrova la vittoria al ‘Franchi’ di Siena contro i bianconeri di Serse Cosmi. E’ stato Claudio Marchisio a cinque minuti dal termine a regalare i tre punti agli uomini di Carrera dopo il botta e risposta del primo tempo Pirlo-Calaiò.

METRONOMO GOLEADOR, SIENA ARCIGNO- La gara comincia con un buon Siena che dopo pochi secondi ha la grande occasione di portarsi in vantaggio con Rosina, il quale smorza troppo un bel pallone messo al centro da Angelo. La Juve non trova varchi ma al quarto d’ora Andrea Pirlo riesce a sbloccare il risultato direttamente da calcio di punizione. Traiettoria bassa per sorprendere la barriera e Pegolo che tocca ma non riesce a trattenere il pallone. Il Siena non si scompone e sfiora il pari con Calaiò che duetta bene con Rosina ma clamorosamente non riesce a trovare la porta a pochi passi da Buffon. Pirlo ci riprova dalla sua mattonella preferita e per poco non realizza la doppietta personale con la traversa che gli impedisce la gioia del gol. Successivamente l’arbitro Mazzoleni allontana Cosmi per proteste con l’ex tecnico del Palermo furioso e accompagnato a braccia fuori. I suoi però riescono meritatamente a trovare il pareggio allo scadere dopo una bella azione del solito Angelo sulla destra che ridicolizza De Ceglie e mette al centro per Calaiò. Colpo di testa vincente e 1-1, risultato sul quale si va al riposo.

FORCING JUVE, MARCHISIO GOL- Giovinco è ispirato nella ripresa e va vicino al gol in più di un’occasione. Prima al 52′ quando Neto salva sulla linea dopo un tocco morbido a scavalcare Pegolo e poi al 63′ quando un controllo da fuoriclasse gli permette di presentarsi davanti al portiere avversario. A Pegolo battuto la difesa senese  riesce a chiudersi e ad allontanare il pericolo. Anche il Siena va vicino al colpaccio con Rosina che tutto solo non riesce a metterla dentro di testa. Ma ecco che a cinque minuti dal termine da uno spunto di Giovinco sulla sinistra nasce il gol della Juve. Bello il tiro al volo di Marchisio dopo il cross della ‘formica atomica’ e un rimpallo al centro dell’area con Chiellini che sfiora di testa. Triplice fischio e vittoria sostanzialmente meritata per la Juve, anche se il Siena non ha mai mollato e ha anche avuto delle ottime occasioni per fermare i Campioni d’Italia.

SIENA-JUVENTUS 1-2 (1-1)

Siena (3-4-2-1): Pegolo, Neto, Paci, Felipe, Angelo (68′ Bolzoni), Vergassola, Rodriguez, Del Grosso, Rosina (35′ Reginaldo), Ze Eduardo (54′ Sestu), Calaio. A disp.: Farelli, Dellafiore, Campagnolo, Sestu, Verre, Rubin, Valiani, Mannini, Bolzoni, Reginaldo, Bogdani, Paolucci. All.: Cosmi.

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Marrone (80′ Quagliarella), Chiellini, Lichtsteiner (68′ Giaccherini), Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie (46′ Asamoah), Giovinco, Vucinic. A disp.: Storari, Rubinho, Lucio, Isla, Giaccherini, Padoin, Asamoah, Pogba, Quagliarella, Matri, Bendtner. All.: Carrera.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Marcatori: 14′ Pirlo (J), 46′ Calaio (S), 85′ Marchisio (J)

Note: Ammoniti: Felipe, Ze Eduardo, Rosina, Neto, Paci, Sestu, Vergassola (S), Chiellini, De Ceglie, Vucinic (J) Espulsi: Cosmi per proteste.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.