Lega Pro Seconda Divisione, Aprilia-Campobasso 1-0

L’Aprilia consolida il primato in classifica

La capolista Aprilia  ospita in Campobasso nella “zona calda” della classifica, complice anche la penalizzazione di due punti inferta ai molisani dal Giudice Sportivo per irregolarità finanziarie.

LE FORMAZIONI  Formazioni tipo per entrambe le squadre. Aprilia con il 4-3-1-2 e Campobasso con un 3-5-2 con tornante a destra (Esposito) e fludificante a sinistra (Colantoni).

PRIMO TEMPO Subito in avanti l’Aprilia dopo quattro minuti, con Vincenzo che scatta in profondità sulla fascia destra e lascia partire un traversone per Ferrari pronto al limite dell’area, ma quest’ultimo “cicca” il pallone e la difesa del Campobasso libera immediatamente. Partita che comunque sembra equilibrata nelle prime fasi di gioco, nonostante il netto divario fra le due compagini. Al 16′ è ancora l’Aprilia a farsi in avanti con l’acrobazia di Criaco che però non aggancia il pallone sul cross dalla sinistra. Il ritmo comunque rimane abbastanza blando. Si segnala la punizione di Criaco al 26′ che finisce in corner grazie al colpo di testa del difensore molisano Candrina. Il Campobasso risponde al 29′ con la punizione di D’Allocco verso il mucchio in area, ma l’arbitro Rapuano della sezione di Rimini blocca il gioco per un fallo di un attaccante ospite su Sembroni. Ghiotta occasione per le “rondinelle” al 31′: Corsi si libera in area e riceve da Ferrari, ma Iuliano esce a valanga sull’attaccante apriliano e respinge il pallone. Il Campobasso risponde al 38′ con un tiro da fermo completamente da dimenticare effettuato da Morante che si smorza sul fondo. Un altro tiro, sempre per gli ospiti si verifica due minuti dopo dai trenta metri: stavolta è Forgione a mandare sul fondo. Primo tempo in ogni caso incolore per entrambe le formazioni.

SECONDO TEMPO Calcio di rigore per l’Aprilia al 9′ della ripresa per il gomito alzato da Candrina su Ferrari. Sul dischetto va lo stesso Ferrari che che non sbaglia spiazzando Iuliano. Il clima comincia a scaldarsi e al 17′ l’arbitro espelle dalla panchina il quindicesimo del Campobasso Francesco Mannoni per proteste. Il Campobasso ha una timida reazione con Forgione al 20′ ma il suo tiro diagonale è un passaggio per Di Vincenzo. L’Aprilia aumenta il suo baricentro per tentare di chiudere la partita, ma prima Calderini e poi Ferrari sciupano due buone palle goal nel giro di pochissimi minuti. Per il Campobasso Sciarra prova il goal dalla distanza al 35′ ma Di Vincenzo para in due tempi. Poi allo scoccare del 90′ Ferrari in contropiede sbaglia il 2-0 tirando addosso al portiere. Vengono assegnati quattro minuti di recupero dove anche Sassano sbaglia il 2-0, ma il Campobasso non riesce più sopravanzare la propria metà di campo e così all’Aprilia può bastare l’1-0 per mantenere la testa della classifica.

TOP ARPILIA Ferrari, Criaco, Criaco FLOP Sembroni

TOP CAMPOBASSO Minadeo, Forgione, Morante FLOP Colantoni

APRILIA – CAMPOBASSO 1-0

Aprilia (4-3-1-2) Di Vincenzo, Vincenzo (Sassano dal 60′), Tundo , Croce, Sembroni (Carta dal 64′ st), Diakitè , Criaco (Ferri Marini dal 79′), Amadio , Ferrari , Calderini , Corsi A disp. Caruso, Fabiani, Marfisi, Gomes de Pina. All.: Vivarini
Campobasso (3-5-2) Iuliano , Boi, Esposito, Rais (Curcio dall’82’), Candrina (Sciarra dal 74′), Minadeo , Colantoni, Forgione, Morante, D’Allocco, Santaguida (Konate dal 66′) A disp.: Cattenari, Modica, Curcio, Mannoni, Mazza. All.:  Imbimbo.
Arbitro: Rapuano di Rimini
Marcatore: rig. Ferrari (A) 9′ st.
Note: Espulsi Mannoni (C) (dalla panchina per proteste), Imbimbo (All. Campobasso per proteste)  Ammoniti Rais (C), Sembroni (A), Candrina (C), Amadio (A), Sassano (A), Tundo (A),  Angoli 4-2 Rec. 1′ pt; 4′ st. Spettatori 650 circa, incasso non comunicato.

Condividi
Nato ad Atripalda (AV), il 6 dicembre 1988. Pubblicista dal 2011; laurea magistrale in Informazione e Sistemi Editoriali; collabora con “Il Corriere Laziale” e con altre testate anche non sportive, radio e web-radio.