Rugby: Barbieri ispira, Treviso passa in Scozia

foto Stadiumvibe.com

Seconda vittoria consecutiva: Barbieri man of the match, 22-27 finale. In una delle sfide più interessanti del turno di Pro12, il Benetton Treviso passa a Edimburgo, grazie in particolare alla prova superlativa del terza linea italo-canadese, autore di due mete. Per gli scozzesi, terzo tonfo consecutivo in campionato, secondo in casa. Vincere a Murrayfield, uno dei templi della palla ovale e casa della nazionale del cardo, può essere quella svolta psicologica di cui i ragazzi di Franco Smith necessitavano, per installarsi una volta per tutte nella zona medio-alta della classifica.

La partita si inaugura nel segno dei calciatori. La battaglia è tutta al piede fra Tonks (ex Northampton) e Di Bernardo, con il sudafricano già a segno dalla piazzola al 4′, seguito dall’errore del collega biancoverde poco dopo. La voglia che Treviso inasprisce la battaglia: a pagare è il pilone di Edimburgo Nel, fermato dal giallo al 25′. I minuti con l’uomo in più spingono i Leoni a dominare, soprattutto in mischia. Alla mezzora è meta tecnica, trasformata da Di Bernardo in piazzola per il 3-7. La meta di Visser, già giustiziere delle Zebre di recente, riaccende il pubblico di casa al 34′. Treviso non ci sta e, con l’ovale perso banalmente dagli scozzesi, il solito Barbieri schiaccia in metà a un attimo dal fischio dell’arbitro.

Morale a mille e gambe riposate: la ripresa si apre coi punti di Di Bernardo da penalità (10-20 al 48′) e soprattutto la seconda meta di Barbieri, cinico e pronto ad andare oltre dopo la respinta su calcio del gallese Rees. La marca è totalmente in controllo, grazie alla sicurezza della mischia, ottima indicazione per l’Heinken Cup prossima ventura. Nell’ultimo quarto gara, l’espulsione momentanea di De Marco e la meta trasformata dalla premiata ditta FifeLaidlaw non cambiano le cose, se non per il punto di bonus conquistato da Edimburgo.

Il successo nel tempio dello sport scozzese, seconda volta oltre il Vallo di Adriano nella storia franchigia del Nord-Est, significa balzo avanti in classifica, oltre che crescente fiducia nei propri mezzi. Di Bernardo e Barbieri, nel dettaglio, stanno con sempre maggiore sicurezza mettendo in mostra le loro migliori qualità e questo è quanto di meglio si poteva pretendere anche in vista della stagione europea. Dagli altri campi, spicca il 25-0 con cui Ulster ha demolito Connacht, mentre gli Scarlets battevano  i Dragons 24-13.

 

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it