EL: Udinese nella storia, Liverpool ko ad Anfield

Ci credeva il popolo bianconero e alla fine l’impresa è arrivata. L’Udinese ha espugnato Anfield per 3-2 grazie alle reti di Di Natale, un autogol di Coates e Pasquale. Un secondo tempo di grande spessore e umiltà degli uomini di Guidolin in cui ci ha pensato il solito capitano a prendere per mano i suoi e a guidarli in quella che può essere considerata senza dubbio una delle più importanti e prestigiose vittorie nella storia del club friulano.

SHELVEY PUNISCE, REDS AVANTI-  Non brillantissimo l’inizio dell’Udinese che appare leggermente timorosa e scarica nei primi minuti. Ne approfittano i padroni di casa che si portano in vantaggio al 22′ con Shelvey, bravo ad impostare l’azione e a inserirsi subito dopo, correggendo di testa in rete un bel cross di Downing dalla destra. I friulani si affacciano dalle parti di Reina intorno alla mezz’ora con Di Natale che di esterno tenta di sorprendere l’incerto portiere spagnolo degli ultimi tempi. La prima frazione si chiude però sull’uno a zero con i bianconeri che, onestamente, non sembrano in grado di poter recuperare lo svantaggio.

TOTO’ SHOW, STORICA RIMONTA- E invece il solito Di Natale riesce a stupirci ancora una volta e all’inizio della ripresa sfrutta un ottimo passagio rasoterra del neo entrato Lazzari e batte Reina con una precisa conclusione all’incrocio. Dentro i big per il Liverpool, Suarez e Gerrard, osannati dal pubblico di Anfield. La sostanza però non cambia perchè a venti minuti dal termine l’Udinese mette a segno il letale uno-due che indirizza sul binario del Friuli la gara. Prima Coates che abbastanza goffamente batte di testa il proprio portiere dopo una punizione tagliata di Di Natale e poi lo stesso fuoriclasse napoletano il quale, dopo una serie di palleggi in area, serve l’accorrente Pasquale. Splendido il suo diagonale di sinistro che mette il risultato al sicuro. Il gol di Suarez direttamente da calcio di punizione anima i Reds che ci provano nel finale con Sterling e lo stesso Suarez (clamoroso l’errore di Shelvey che praticamente toglie dalla porta il pallone calciato dall’uruguaiano), ma ormai non c’è più tempo. Vince l’Udinese. Primato per Guidolin a parimerito con l’Anzhi. Ma la vittoria di stasera va ben oltre i tre punti…                                              

LIVERPOOL-UDINESE 2-3 (1-0)

Liverpool (4-3-3): Reina, Johnson, Coates, Carragher, Robinson, Henderson (65′ Gerrard), Allen, Shelvey, Downing, Assaidi (65′ Suarez), Borini (79′ Sterling). A disp.: Jones, Skrtel, Sahin, Gerrard, Wisdom, Sterling. All.: Rodgers
Udinese (3-4-2-1): Brkic, Benatia, Danilo, Domizzi, Faraoni, Badu, Pinzi (70′ Willians), Pasquale, Armero (46′ Lazzari), Pereyra, Di Natale (85′ Ranegie). A disp.: Padelli, Coda, Hertaux, Lazzari, Willians, Fabbrini, Ranegie. All.: Guidolin
Arbitro: Stefan Johannesson
Marcatori: 22′ Shelvey (L), 46′ Di Natale (U), 70′ aut. Coates (U), 72′ Pasquale (U), 75′ Suarez (L)
Note: Ammoniti: Benatia, Pinzi, Faraoni (U) Espulsi: Nessuno.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.