L’Inter domina a Baku: Neftci battuto 3-1

Dopo il deludente pareggio interno contro il Rubin Kazan, l’Inter si riscatta, sconfiggendo in trasferta 3-1 il Neftchi e ottenendo la prima vittoria nel Gruppo H di Europa League. Gara a senso unico quella andata in scena al “Tofiq Bahramov Stadium” di Baku, coi nerazzurri che hanno chiuso la pratica azera già nel primo tempo con le reti di Coutinho, Obi e Livaja; nella ripresa la rete della bandiera messa a segno da Canales. Nerazzurri in piena corsa per la qualificazione.

COUTINHO-OBI-LIVAJA, L’INTER C’E’ – Padroni di casa messi in campo con un offensivo 4-2-3-1, mentre nell’Inter mister Stramaccioni rinuncia a molti dei titolari, schierando una squadra “sperimentale”, con Cambiasso in difesa e la coppia Coutinho-Livaja in attacco. Gli azeri partono meglio, ma i meneghini alla prima occasione passano: è il 10′ quando proprio Coutinho spedise in rete con un bel tacco volante la palla crossata al bacio da Guarin. Neftchi che accusa il colpo, non riuscendo ad organizzare una reazione e affidandosi solo a tiri dalla distanza che non impensieriscono Handanovic.  E’ sempre Coutinho l’uomo più pericoloso: il brasiliano ci prova senza fortuna con un bel destro a giro alla mezz’ora; raddoppio rimandato di poco, perché Obi realizza il 2-0 alla fine di un’azione fotocopia a quella della prima rete interista: centro di Guarin e deviazione vincente del nigeriano. La risposta azera è affidata a Sadygov che sfiora la traversa, ma è l’inter a triplicare allo scadere del tempo col giovane Livaja, lesto a ribadire in rete di testa un tiro respinto dello scatenato Guarin. Si va così al riposo sul 3-0 ospite.

SEGNA IL NEFTCHI, MA VINCE L’INTER – Secondo tempo che si apre con un cambio tra i locali: dentro Seydov per Nurahmadov. Neftchi che si getta in avanti alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la gara, ma Handanovic è attento e smanaccia la conclusione del brasiliano Bertucci. Rete azera che in effetti arriva al minuto 53 col cileno Canales, bravo a ribadire in rete un tiro sporco di un compagno. Incontro ora più equilibrato, con occasioni da una parte e dall’altra, ma né Pereira né lo stesso Canales riescono a superare i portieri avversari. La rete dei padroni di casa è un fuoco di paglia, visto che col passare dei minuti l’inerzia dell’incontro torna ad essere a favore dell’Inter, che si copre maggiormente e controlla la gara, anzi, sono proprio i nerazzurri a sfiorare il poker con una combinazione Garritano-Guarin che però non produce effetti. Ultima emozione della partita affidata ai guantoni di Handanovic, che devia in angolo una punizione calciata dallo specialista Bertucci; quattro di minuti non bastano al Neftchi, l’Inter vince e si rilancia anche in Europa.

NEFTCHI-INTER: 1-3

Neftchi (4-2-3-1): Stamenkovic; Shukurov, Yunuszade, Mitreski, Bertucci; Ramos, Sadygov; Wobay, Nurahmadov (1’st Seydov), Flavinho; Canales. A disp.: Balayev, Yunisoglu, Gulyev, E.Abdullayev, A.Abdullayev, Mehdijev. All.: Hajiyev.
Inter (3-5-2): Handanovic; Silvestre, Cambiasso, Juan Jesus; Jonathan, Guarin (37’st Gargano), Mudingay, Obi (19’st Ranocchia), Pereira, Coutinho (30’st Garritano), Livaja. A disp.: Castellazzi, Benassi, Bianchetti, Nagatomo. All.: Stramaccioni.
Arbitro: Blom (Olanda)
Marcatori: 10′ Coutinho (I), 30′ Obi (I), 44′ Livaja (I), 53′ Canales (N)
Note: ammoniti: Obi, Ranocchia, Pereira, Jonathan (I); espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.