Latina – Paganese Coppa Italia di Lega Pro

La rosa del Latina alla presentazione in agosto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Primo turno della fase finale di Coppa Italia di Lega Pro: al “Domenico Francioni” di Latina si affrontano Latina e Paganese: i nero-azzurri di Fabio Pecchia avevano ormai perso le speranze di superare la fase preliminare, quando a sorpresa è arrivato il ripescaggio come migliore seconda nel girone M.

LE FORMAZIONI Il Latina è in fase di turn-over in ottica della partita che giocherà a Barletta per la sesta di campionato: tra i pali c’è il vice di Bindi, Raffaele Ioime, rientra Sacilotto dall’infortunio, Ricciardi è il regista in luogo di Burrai vittima di uno stiramento a Viareggio e Tulli parte dal primo minuto in qualità di terminale offensivo. La Paganese sperimenta il classe 1993 Giovanni Puglisi in difesa nella posizione di terzino destro, ma per il resto è in formazione tipo; in panchina a disposizione di Gianluca Grassadonia c’è l’ex-Latina Loris Tortori come diciottesimo.

PRIMO TEMPO Primi dieci minuti di reciproco studio e non ci sono azioni degne di nota. Al 12′ il Latina reclama il rigore per un tocco di mano in piena area di rigore ad opera di Pastore su cross di Angelilli, ma l’arbitro Francesco Guccini della sezione di Albano Laziale, curioso omonimo del ben più famoso cantante bolognose, lascia correre.  Bisogna aspettare il 16′ per il primo tiro della partita: il Latina è in avanti con Tortolano che con un velocissimo fraseggio scambia con Ricciardi il quale tira il malo modo e manda sul fondo. Brividi ancora per la Paganese al 19′: Tortolano ruba palla sulla tre-quarti al capitano della Paganese Scarpa, si sposta sulla fascia sinistra e mette in mezzo per Gerbo che lascia partire un missile dai venti metri che costringe il portiere Robertiello a rifugiarsi in angolo. Lo stesso Robertiello rischia grosso al 22′ quando si avventura in un’uscita fuori dai pali ed è costretto a controllare la palla con i piedi sull’attacco di Alessandro Tulli, ma la palla viene mandata in fallo laterale dall’estremo difensore campano. Un minuto dopo la Paganese rischia di andare in vantaggio con il traversone di Romano verso Carturano, il quale viene anticipato dal nazionale maltese Andrei Agius che quasi rischia l’autogoal, mandando la palla fuori a fil di palo della propria porta.  Sugli sviluppi del calcio d’angolo Ioime sovrasta tutti e allonta coi pugni.  Il Latina risponde al 36′ con Tulli che da pochi metri lascia partire un tiro incrociato che Robertiello respinge come può con i piedi.

VANTAGGIO LATINA A un minuto dal riposo Tulli subisce un fallo in area da Pepe, per il signor Guccini è calcio di rigore stavolta: sul dischetto va Emiliano Tortolano che non sbaglia; il talento di Ostia mette la palla alla destra di Robertiello che non ci arriva.

LA RIPRESA E IL PAREGGIO DELLA PAGANESE A inizio ripresa Grassadonia rileva Puglisi e insersce Nunziella, ma il Latina continua ad attaccare: al 5′ De Giosa sfiora il raddoppio su punizione dai venticinque metri. Pecchia risponde al cambio di Grassadonia togliendo un opaco Angelilli e manda nella mischia Montalto. Ma al 54′ De Giosa compie un fallo di mano in area ed è ancora rigore: sul dischetto va Scarpa che non sbaglia mandando la palla sotto l’incrocio dei pali. Il Latina reagisce subito con Gerbo, che al 57′ raccoglie palla a centrocampo e s’invola verso la porta della Paganese, ma sbaglia colpendo malissimo e manda la palla sul fondo. Due minuti dopo è Tulli a sbagliare clamorosamente davanti alla porta dopo aver saltato due difensori, ma anch’egli manda la palla fuori. Il Latina si vede annullare un goal regolare con Tulli al 64′: l’attaccante ex-Roma colpisce di testa su punizione di Montalto e segna ma l’arbitro annulla la rete per un fuorigioco che non c’è. Al 67′ è ancora il Latina a farsi avanti con Tortolano che dopo uno scambio velocissimo con Tulli si fa parare il suo tiro potentissimo da distanza ravvicinata.

CAMBI TATTICI Pecchia allora cerca di dare ulteriore spinta all’attacco e rinuncia a Ricciardi per far posto a Pagliaroli e il modulo si trasforma in un 4-2-4. Contemporaneamente Grassadonia richiama Pepe e fa scendere in campo Nunzella.

ULTIMI MINUTI Il Latina nell’ultimo quarto d’ora continua a pressa l’area campana e lo fa soprattutto con le punizioni di Montalto e Tortolano e la Paganese sembra difendersi bene. Al 38′ la Paganese becca la traversa sulla punizione di Scarpa e la difesa del Latina si salva spazzando via la palla. Vengono assegnati ben cinque minuti di recupero, nei quali la Paganese si affaccia pericolosamente verso la porta di Ioime, ma non basta e si va quindi ai tempi supplementari con la regola del tempo extra.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE La prima occasione arriva al 93′ con Pagliaroli per il Latina che si inserisce bene in area smarcandosi da Pepe ma sbaglia davanti a Robertiello. I giocatori di entrambe le compagini però cominciano ad avvertire i primi segni di stanchezza e le occasioni da rete cominciano a diradarsi. Al 102′ è Tortolano a provarci dalla distanza ma il tiro è calibrato e finisce alto sopra la traversa. Finisce così il primo tempo supplementare

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE Prio brivido del secondo tempo supplementare al 108′ Montalto che prova il colpo da fuori area mandando il pallone di poco alto sopra la traversa. Due minuti dopo Grassadonia usufruisce dell’ultimo cambio a sua disposizione rilevando un ormai spento Caturano per far posto all’ex di turno Loris Tortori. Il Latina batte un tiro dalla bandierina al 111′ con Tortolano: il suo tiro e teso per la testa di De Giosa che manda fuori. L’ultima occasione arriva al 119′ con il tiro potentissimo di Gerbo deviato in angolo dal portiere della Paganese.  Nell’unico minuto di recupero del secondo tempo supllementare non succede più nulla e allora c’è bisogno della lotteria dei calci di rigore.

CALCI DI RIGORE L’arbitro sceglie la porta sotto la Curva Sud, quella riservata ai tifosi ospiti che non ci sono. Comincia il Latina con Montalto che spiazza Robertiello. Va poi Tortori che realizza allo stesso modo per la Paganese. Sbaglia invece De Giosa per il Latina. Girardi tira il secondo rigore per gli ospiti e becca la traversa. 1-1 a terzo tiro: va Jefferson per il Latina che segna grazie all’aiuto del palo interno. Sbaglia anche Romano che prova a fare un “cucchiaio” che va alto. Agius porta sul 3-1 il Latina spiazzando Robertiello. Per la Paganese si presenta Franco, che però si fa parare il tiro da Ioime.

IL LATINA E’ QUALIFICATO Il Latina è allora qualificato al secondo turno e incontrerà la vincente tra Campobasso e Nocerina.

TOP LATINA Tortolano, Tulli, Ioime FLOP De Giosa

TOP PAGANESE Scarpa, Robertiello, Pastore FLOP Puglisi

LATINA – PAGANESE 4-2 d.c.r. (1-0,0-1,0-0, 0-0,3-1)

MARCATORI rig. Tortolano (L) 44′, rig. Scarpa (P) 54′.

SEQUENZA RIGORI Montalto (L) (goal), Tortori (P) (goal), De Giosa (L) (parato), Girardi (P) (traversa), Jefferson (L) (goal), Romano (P) (alto), Agius (L) (goal), Franco (P) (parato).

LATINA (4-2-3-1) Ioime, Milani, Giacomini, Sacilotto, Agius, De Giosa, Angelilli (Montalto dal 50′), Gerbo, Tulli (Jefferson dall’84’), Ricciardi (Pagliaroli dal 68′), Tortolano A disp. Bindi, Casale, Bruscagin. All.: Pecchia

PAGANESE (3-5-1-1) Robertiello, Puglisi (Ciarcià dal 46′) , Pepe , Gori (Nunzella dal 68′) , Pastore, Franco, Scarpa, Romano, Girardi, Caturano (Tortori dal 109′), Agresta A disp. Pergamena, Calvarese, Neglia, Orlando. All.: Grassadonia

ARBITRO Guccini di Albano Laziale

ASSISTENTI Bisbano di Lanciano e De Rubeis dell’Aquila.

NOTE Ammoniti  De Giosa (L), Tulli (L), Nunzella (P), Agresta (P), Gerbo (L), Ciarcià (P), Pastore (P), Franco (P).  Rec. 1′ pt, 5′ st, 1′ pts, 1′ sts. Angoli 5-6. Spettatori 531 paganti, per un incasso 1425 euro.

Condividi
Nato ad Atripalda (AV), il 6 dicembre 1988. Pubblicista dal 2011; laurea magistrale in Informazione e Sistemi Editoriali; collabora con “Il Corriere Laziale” e con altre testate anche non sportive, radio e web-radio.