“Il sole tornerà a sorgere”. Coraggio campione

Un contrasto di gioco, come te ne sono capitati tanti in una carriera gloriosa e lunghissima; un movimento errato, un tonfo a terra e il braccio che si rigira in un movimento innaturale, quasi fosse un fuscello piegato al vento. Attimi di panico e quell’arto fermo a terra, inerme, schiacciato dal tuo stesso corpo.

Un urlo che fatica quasi ad uscire dalla tua bocca, strozzato da un misto di terrore e sofferenza, mentre incredulo osservi i tuoi compagni con le mani in testa e il dottore correre a più non posso per capire cosa ti sia successo veramente.

Un capitano, un vero capitano si vede anche dal coraggio e dalla forza di reagire. “Il sole tornerà a sorgere di nuovo. Grazie a tutti per i messaggi. Un abbraccio forte“. Il giorno dopo lo choc il cielo sul tuo capo è ancora nuvoloso caro Carles, avversario di tante battaglie, leone indomabile ed esempio di lealtà in campo.

Ora pensa a rimetterti, ad “aggiustare” quel fuscello spezzato. In fondo dopo la tempesta torna sempre il sereno, come hai detto tu stesso “il sole tornerà a sorgere”.

 

 

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.