Ibra è tanta roba, anche fuori dal campo

Una personalità imponente e, alle volte, ingombrante, ma il calciatore Zlatan Ibrahimovic, per quanto dimostra sul campo, non si può discutere.

Passato in estate dal Milan al Paris Saint Germain, insieme ad un altro rossonero, Thiago Silva, lo svedese continua ad essere la “stella” indiscussa della formazione in cui milita, sia dentro che fuori dal campo. “Mister scudetto” è un vero e proprio affare che va ben oltre il rettangolo di gioco, il gol decisivo o lo screzio col compagno di squadra. Il rilancio d’immagine della squadra di Parisi è stato affidato dunque al centravanti ex Milan, Inter, Juventus e Barcellona che oggi festeggia i 31 anni da “Paperone” del calcio francese.

Secondo i primi dati riportati da “Gazzetta.it“, l’ex rossonero ha fatto lievitare vertiginosamente gli introiti del merchandising (saliti del 94% in un anno, con un’impennata nei mesi estivi che hanno contribuito a far aumentare pure gli incassi di biglietteria vip del 27%) ma anche la stessa esposizione mediatica: solo Ibrahimovic pesa mediaticamente quanto i Giochi Olimpici, circa 1000 richieste di interviste da quando è approdato all’ombra della Tour Eiffel.

Per finire, secondo l’agenzia “Kantar Sport” citata dall’edizione odierna del “Parisien“, l’acquisto dello svedese ha garantito ben 45500 servizi di copertura sul Psg, solo in Francia. L’Olimpiade di Londra dello scorso agosto ne ha concretizzati 50mila. Insomma, un effetto devastante, un pò come quando Ibra scende in campo e decide da solo di vincere la partita.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it