Serie B, 7/a giornata: tutto facile per il Cittadella: 3-0 alla Pro Vercelli

Tutto fin troppo facile. Il Cittadella piega la ProVercelli con un 3-0 netto, riuscendo stavolta a raccogliere quanto seminato, cosa non sempre avvenuta nelle passate settimane. Al “Tombolato”, Foscarini schiera il tridente pesante, composto da Di Carmine, Maah e Di Roberto, per un Citta spigliato e dinamico; la replica di Braghin è il tandem Caridi-Tiribocchi supportato da Zigoni, chiamato a svariare su tutto il fronte offensivo.

Il match parte su ritmi bassi, la Pro Vercelli accenna a timidi affondi ma assolutamente poco efficaci; merito di un Cittadella che punta a mantenere il possesso e a scatenare la fame di gol dei suoi uomini avanzati; tattica che non riesce appieno nei primi minuti, perché nonostante la velocità di Maah e i fitti dialoghi tra Di Carmine e Di Roberto, solo dopo la mezz’ora l’undici di casa riesce a incrementare la sua pericolosità, iniziando a preoccupare Valentini sia con tiri da fuori, sia su azioni nate da palle inattive.Ed è proprio in questo modo che l’undici di Foscarini passa: minuto 40, angolo di Di Roberto che pesca l’incornata vincente di Coly, è uno a zero Cittadella. Primo centro in campionato per il senegalese, gol che sblocca la gara e che infiamma l’orgoglio di una Pro Vercelli che si getta in avanti a inizio ripresa, ma subisce, in ripartenza, il due a zero che le spezza le gambe: Paolucci verticalizza per Di Roberto, che fugge via in velocità e trafigge Valentini: terzo centro in campionato per la punta napoletana, il quarto in stagione, è il gol che rende le cose più facili per il Citta, che inizia a costruire, produce ottime palle gol per chiudere definitivamente il match, con la Pro Vercelli, assolutamente demoralizzata, che cede ancora al minuto numero 65: bel numero di Di Carmine che salta Masi, e conclude a giro pescando il jolly sotto l’incrocio. Tre a zero, partita chiusa, anche se la voglia di gol degli uomini di Foscarini è tale da costringere gli avversari a un’attenzione estrema, nel finale, per evitare la classica imbarcata.

Al triplice fischio, allora, è vittoria, netta, per il Cittadella, che sale a quota dieci e agguanta Ternana e Spezia. Resta a sei la Pro Vercelli, quadrata nel primo tempo, assolutamente vulnerabile in una ripresa a dir poco da incubo.

CITTADELLA-PRO VERCELLI: 3-0

Cittadella (3-4-3): Cordaz; Sosa, Coly, Pellizzer; Vitofrancesco, Baselli, Paolucci, Biraghi; Di Roberto, Di Carmine, Maah (32’st Martignano). A disp.: Pierobon, Gasparetto, Ciancio, De Vito, Perna. All.: Foscarini.
Pro Vercelli (4-3-2-1): Valentini; Cancellotti (17’st Bencivegna), Ranellucci, Masi, Scaglia; Appelt Pires, Marconi (7’st Germano), Espinal; De Silvestro (6’st Zigoni), Caridi, Tiribocchi. A disp.: Vimercato, Cosenza, Fabiano, Rosso. All.: Braghin.
Arbitro: Di Paolo di Avezzano
Marcatori: 40′ Coly, 49′ Di Roberto, 65′ Di Carmine
Note: amoniti: De Silvestro, Scaglia, Zigoni (P); espulsi: –

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA AGGIORNATA DELLA SERIE B CLICCA QUI

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.