Atalanta, Colantuono: “Turnover? Sì, ma senza esagerare”

“Lucchini ha avuto una lieve distorsione alla caviglia, anche se il cambio era programmato. Ma il turnover potrebbe non limitarsi a questa mossa”. Stefano Colantuono fa la conta degli indisponibili in vista del match con il Catania: mancheranno già Biondini, Capelli, Carmona, Marilungo e Peluso, a cui si è aggiunto, appunto, Lucchini. Ci sarà, però, un gradito rientro: “Schelotto torna a disposizione – ha affermato Colantuono – fisicamente è pronto, però è fuori da due turni e teoricamente può essere una soluzione come cambio in corsa”.

FORMAZIONE – “Abbiamo Denis, Parra è troppo simile per giocargli a fianco – ha spiegato il tecnico nerazzurro – De Luca invece merita una chance: lo sforzo prolungato nel secondo tempo di domenica gli ha procurato un affaticamento muscolare, lo dovrò valutare all’ultimo minuto”. Sul centrocampo: “Troisi ha avuto problemi di ambientamento legati alla lingua – ha rivelato Colantuono – ma da esterno sa il fatto suo. Abbiamo diverse alternative, ma stravolgere gli equilibri in una fase positiva come questa è impensabile”.

BIZZARRIE – “Gomez Barrientos e Lodi sono da tenere d’occhio, dovremo stare attenti sulle palle alte – ha avvisato – Conosco la piazza e ci torno volentieri: il calendario me l’ha infilata tra il Palermo e il Torino, tre gare da ex in una settimana. Il calcio è così: a volte è molto strano” ha concluso.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it