Gerrard cuore solitario, Van Persie cecchino. Nani e Shelvey irritanti. Le pagelle da Anfield

LIVERPOOL

Reina 5,5: tra i pali si dimostra in giornata anche se non può nulla sui gol dello United. Quasi rischia di neutralizzare il rigore della vittoria di Van Persie. Decisamente inguardabile e insicuro con la palla tra i piedi.

Kelly 6,5: risolti i problemi alla schiena è tornato al suo posto sulla corsia laterale di destra. Grande spinta offensiva, tanto cuore e quel gol, che avrebbe meritato, divorato nel finale con un gran colpo di testa.

Skrtel 6,5: Van Persie è totalmente annullato dal centrale dei Reds. Di testa, in anticipo e anche in uscita palla al piede gioca una signora partita ma, purtroppo, neanche il cuore basta a questo Liverpool.

Agger 6: in linea con le sue prestazioni. Pericoloso anche sui calci piazzati e sulle palle inattive. All’80’ deve abbandonare il terreno di gioco per un infortunio, che sembra serio alla caviglia destra. Al suo posto Carragher sv..

Johnson 6,5: il “secondo” migliore in campo. Partita fantastica sia in fase di spinta che in zona difensiva. E’ una spina costante nella difesa dei Red Devils. Commette il fallo da rigore su Valencia, anche se molto dubbio il fischio del direttore di gara.

Gerrard 7 (il migliore): il capitano è sempre il capitano. Regia, interdizione, tiro da fuori, inserimento e il gol che vale l’1-0 in inferiorità numerica. Gerrard è il Liverpool, Liverpool è Gerrard.

Allen 5,5: fatica a ritornare il giocatore tanto ammirato dallo stesso Rodgers nella passata stagione allo Swansea. Si limita al compitino, ancora poca personalità a disposizione dei Reds.

Shelvey 4: un disastro. Non crea gioco né tantomeno lo spezza. Anzi, rischia di “spezzare” la gamba sinistra del povero Evans con un intervento killer che gli costa il rosso e che di fatto decide in negativo la partita di Anfield. Da non riproporre.

Borini 5: tanto cuore, come a Roma, ma nient’altro. Si fa in quattro su tutto il fronte d’attacco ma la sua generosità non gli consente di arrivare lucido sotto porta. Al 46′ Suso (5), il giovane spagnolo che in 45′ di gioco tira una sola volta in porta.

Suarez 6: è il giocatore di maggior classe degli uomini di Rodgers. Buona prova: Lindegaard gli nega la gioia del gol in più di un occasione. La sensazione che se avesse un uomo di maggior caratura tecnica al suo fianco potrebbe essere ancor più devastante.

Sterling 6: il giovanissimo gioiellino del Liverpool fa della sua velocità e del suo dribbling fulmineo i suoi punti di forza. Bel duello con Evra che va spesso in difficoltà contro l’esterno offensivo di casa. Al 66′ Henderson (5,5).

 

MANCHESTER UNITED

Lindegaard 6,5: sul gol di Gerrard può ben poco ma è straordinario in più di un occasione. La più bella parata della gara è sul sinistro angolatissimo di Suarez. Sostituisce degnamente De Gea.

Rafael 6: appena sufficiente la sua prova. Soffre maledettamente la velocità dei giocatori di casa ma almeno ha la genialità brasiliana di aprire il piattone sinistro e piazzare la sfera sul palo lontano dove Reina non può arrivare. All’89’ Welbeck (sv).

Evans 6: prova discreta. Soffre ma non troppo e quando serve arriva l’intervento pulito per sbrogliare la matassa.

Ferdinand 6: un calciatore di grande carattere e cuore. Vidic non ce la fa, lui si infortuna nel primo tempo e gioca con un problema muscolare. Il risultato? United vittorioso.

Evra 6,5: come detto, il duello con Sterling è divertente. Il terzino francese ha però la meglio a lungo andare e fa valere la sua straordinaria classe.

Carrick 5,5: in grossa difficoltà. Dovrebbe essere il metronomo dello United ma il pressing asfissiante dei calciatori del Liverpool si fa sentire. Sale in cattedra troppo tardi, quando non serve.

Kagawa 5: il cugino lontano giapponese. Ma siamo sicuri che sia il Kagawa del Borussia Dortmund? All’82’ Hernandez (sv).

Giggs 5,5: un paio di conclusioni verso lo specchio ma anche per lui oggi è una giornata abbastanza difficile. Grande merito alla mediana dei Reds che non lascia ragionare i palleggiatori avversari.

Nani 4: inguardabile ed irritante. Al 46′ entra Scholes (6), che almeno riporta un pò di esperienza e ordine a centrocampo.

Valencia 5,5: unica nota positiva della gara dell’ex Wigan è l’accelerazione improvvisa con conseguente rigore conquistato per fallo di Johnson. Per il resto, rimane nell’anonimato.

Van Persie 6: sufficienza piena giusto per aver siglato su calcio di rigore il suo quinto gol in campionato, il gol che vale la vittoria del Manchester United ad Anfield. La sua prestazione è però generalmente opaca.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it