Lega Pro 2°a Divisione Girone B: Rimini – Vallée d’Aoste 2-0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Rimini vince, convince (a tratti), nonostante la pressione, nonostante Costantino, ottenendo quel quid mancante e fondamentale per cominciare l’inseguimento alle posizioni di vertice tanto agognate. Arrivano i 3 punti e si finisce la prima partita senza espulsioni. Troppa poca cosa, d’altronde, il Vallèe D’Aoste, per far tremare i biancorossi e insidiare la panchina di D’Angelo.  2-0 il risultato finale della sfida del “Neri”.

Costantino vs tutti – Il Rimini parte forte, è arrembante. La posta in palio è ben più alta di quel che ci si può aspettare da una qualsiasi 4° giornata di un qualsiasi campionato. D’Angelo rischia la panchina, i biancorossi rischiano di rimanere senza punti dopo 4 giornate e le tante aspettative d’alta classifica del pre-campionato.

Pronti, via, Taddei ha voglia di vincere e si vede, Costantino vuole rimanere imbattuto e non lo nasconde. Il portiere ospite si salva a più riprese, respingendo prima Taddei poi Rosini nei primi minuti. I padroni di casa attaccano a testa bassa, gli ospiti chiudono come possono. Opinione comune in panchina è che prima o poi il gol arriverà, sensazione crescente sugli spalti è che se non si alzi la testa al momento delle conclusioni sia difficile che si passi.

Al 13′ Andrea Brighi calcia due volte addosso a Costantino a tu per tu col portiere ospite, Taddei lo imita qualche minuto dopo. Il Vallèe D’Aoste si aggrappa alla partita e si fa vedere per la prima volta al 27′ con Kanoutè, seguito qualche minuto più tardi da Di Dio su calcio d’angolo, ma la sfera esce a lato in entrambe le occasioni e i biancorossi evitano lo svantaggio.

Inevitabile, invece, la fase di stanca, interrotta da Taddei e Maio che provano a scuotere i biancorossi, ma è il coast to coast di Jidayi a far tremare Scotti e pubblico al 45′. Tuffo plastico del portiere biancorosso, palla in angolo e timbro del cartellino per gli ospiti ad evitare licenziamento e comparsata a “Chi l’ha visto”.
Cambi vincenti – Non cambiano i 22 in campo nella ripresa, non cambia il light motive del match. I ritmi scendono, le squadre si allungano. Ne sa qualcosa il Rimini, colto in contropiede dopo uno schema da calcio d’angolo fallito al 52′, ne sa qualcosa Scotti che ferma la conclusione di Kanoutè sul ribaltamento di fronte spegnendo l’entusiasmo degli ospiti dopo un 5 contro 3 decisamente mal sfruttato.

Il Rimini non riesce più ad incidere come nella prima frazione, il Vallèe D’Aoste si chiude bene ed è pronto a ripartire. D’Angelo e Zichella son così costretti a pescare dal mazzo dando il via al valzer delle sostituzioni. Due di picche per il Vallèe D’Aoste, jolly per il Rimini. I padroni di casa ricominciano a giocare con ordine con un Zanigni  e un Gasperoni in più e un Marco Brighi e uno Spighi in meno.

La punizione di Taddei esce di un niente, ma il vantaggio riminese è nell’aria. Tocca così a Zanigni far esultare il pubblico di casa: cross dalla destra di Maio dopo un batti e ribatti in area, Zanigni sale in cielo e incorna nell’angolo di sinistra. Costantino ci arriva ma non può nulla. 1-0 del Rimini al 72′ e il vantaggio di un sol gol sta pure stretto.

Gli ospiti iniziano a farsi vedere timidamente in avanti, i biancorossi possono agire di rimessa e sfiorano il raddoppio con Onescu, bravo a rientrare sulla destra e a calciare in porta. Il palo esterno salva Costantino e speranze granata, per qualche minuto perlomeno.

Al 92′, infatti, dopo un debole colpo di testa di Benedetto su calcio d’angolo, arriva il raddoppio della truppa di D’Angelo a blindare risultato e vittoria. Corner di Baldazzi, Valeriani spunta dal nulla e insacca indisturbato a due passi dalla linea. 2-0 meritato. L’arbitro fischia la fine dell’incontro, D’Angelo esulta, il Rimini sorride e la panchina è salva. Sino alla prossima domenica, quantomeno.

 

RIMINI – VALLE’E D’AOSTE 2-0

RIMINI: Scotti, Brighi A., Baldazzi, Vignati, Rosini, Maita, Spighi (Zanigni), Brighi M. (Gasperoni), Maio (Valeriani), Taddei, Onescu. A disp. (Semprini, Mandorlini, Ferrari, Ciccarelli). Allenatore: Luca D’Angelo

VALLE’E D’AOSTE: Costantino, Jidayi, Di Dio, Fiore, Emiliano, Panepinto, Kanoutè, Furno, Varvelli (Hernandez), Cuneaz (Benedetto), Esposito (Isoardi). A disp (Pomat, Ropolo, Aracri, Sbravati). Allenatore: Giovanni Zichella

Arbitro: Marchesini Paolo di Legnano.
Marcatori: Zanigni (R) 72′, Valeriani (R) 92′.
Ammonizioni: Kanoutè (V), Fiore (V), M.Brighi (R) Onescu (R) Panepinto (V)
Espulsioni: Nessuna.

 

Condividi
Nato a Rimini il 9 novembre 1986, studente di psicologia e consulente di web marketing. "Scoperto" recentemente dalla redazione di Mondopallone, è l'autore del "Pagellone" e collaboratore fisso di Goal.com.