Palermo, altro ko: Raimondi-gol, tre punti all’Atalanta

Forse, non era tutta colpa di Sannino. Cambia il tecnico, non cambia il Palermo: tanto cuore, tanta voglia, ma effettivamente poca sostanza. E l’Atalanta ne approfitta: segna Raimondi nella ripresa e sono tre punti d’oro per i bergamaschi, in campo con Moralez largo a sinistra e Bonaventura alle spalle di Denis.

VOGLIA ROSANERO – E’ un match che fatica a decollare; l’Atalanta prova a impostare, il Palermo punta a piazzare il colpo quando nessuno se l’aspetta. Il risultato è un primo tempo decisamente povero di emozioni, con l’undici di Colantuono che tenta di continui di innescare Denis, e quello di Gasperini, predisposto senza Miccoli e con Donati centrale difensivo accanto a Munoz, che regge senza particolari problemi l’urto – flebile – di una Dea che, non riuscendo ad arrivare dalle parti di Ujkani, prova a sorprenderlo con tiri da fuori su cui è spesso insidioso Cigarini. Tattica che favorisce la presa di coraggio da parte del Palermo, che pian piano inizia ad avanzare il baricentro, risponde a sua volta con un buon numero di tentativi da fuori (insidioso Barreto alla mezz’ora), e va anche in gol, con Munoz, allo scadere, ma inutilmente: il centrale rosanero è in offside, la rete viene annullata.

RAIMONDI DECIDE – Nella ripresa, gioco più vivace, e match più divertente. Gasperini decide di gettare in mischia Miccoli, in luogo di Ilicic, la risposta di Colantuono è De Luca per Bonaventura: più incisività, e più spazio per Moralez e Raimondi. Appunto: perché nonostante la partita risulti piacevole, senza concrete chance ma con le due squadre lunghe e dinamiche, solo in extremis si crea l’occasione che finalmente sblocca la gara; corner di Cigarini, stacco deciso di Raimondi e Dea che passa in vantaggio in extremis: è il gol decisivo, quello che premia la voglia di un’Atalanta combattiva, quello che punisce il Palermo e, soprattutto, per adesso dà ragione al coriaceo Sannino: “questo Palermo, tranne Miccoli, è poca roba”.

ATALANTA-PALERMO 1-0

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Ferri, Lucchini (28′ st Stendardo), Manfredini, Brivio; Raimondi, Cigarini, Cazzola, Bonaventura (15′ st De Luca); Moralez (38′ st Troisi); Denis
A disp.: Frezzolini, Polito, Matheu, Scozzarella, Palma, Parra. All.: Colantuono
Palermo (3-5-2): Ujkani; Munoz, Von Bergen, Garcia; Morganella (45′ st Dybala), Giorgi (32′ st Pisano), Rios, Barreto, Donati; Ilicic (18′ st Miccoli), Hernandez
A disp.: Benussi, Dybala, Labrin, Milanovic, Cetto, Viola, Kurtic, Bricchetto, Budan. All.: Gasperini
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 43′ st Raimondi (A)
Note – Ammoniti: Lucchini, Manfredini, Cigarini, Troisi (A), Ilicic, Giorgi, Donati (P).

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it