La Fiorentina spreca, il Parma pareggia all’ultimo minuto

Finisce con un pareggio l’anticipo della quarta giornata di Serie A. Roncaglia porta avanti i viola nel primo tempo mentre nella ripresa l’arbitro concede addirittura tre rigori. Due al Parma (Valdes sbaglia il primo ma segna il secondo) e una per la Fiorentina con Jovetic che calcia addosso a Mirante. Due punti persi per i viola che sono calati vistosamente nella ripresa.

SILURO RONCAGLIA, LA VIOLA IN VANTAGGIO – Bel primo tempo da due formazioni che hanno giocato a viso aperto sin dal primo minuto. Montella sorprende tutti schierando il giovane Seferovic in attacco mentre Donadoni scegli Benalouane al posto di Zaccardo. La gara parte subito con la Fiorentina che fa girare bene il pallone a centrocampo grazie alla qualità dei tre centrali e trova il vantaggio al ventesimo grazie ad una bordata da 25 metri di Roncaglia che si infila alle spalle di un incolpevole Mirante. I crociati provano a reagire e vanno vicinissimo al pareggio con Lucarelli che di testa centra il palo alla sinistra di Viviano. Cinque minuti più tardi è ancora protagonista Facundo Roncaglia: punizione di Mati Fernandez sul quale il difensore argentino prende il legno. Si chiude qui la prima frazione con la Fiorentina in vantaggio.

VALDES…IL SECONDO RIGORE E’ QUELLO BUONO – La gara nel secondo tempo è totalmente diversa rispetto al primo tempo. Il Parma comanda il gioca mentre i viola giocano in contropiede. Al decimo minuto la gara ha una svolta: Roncaglia stende Pabon ed è calcio di rigore. Valdes si presenta sul dischetto ma Viviano para. I crociati non subiscono però il colpo e continuano a tenere il possesso palla ma non riescono a trovare lo spunto finale complice anche la brutta prestazione di Pabon e Belfodil. La partita scivola via fino ai cinque minuti finali dove succede di tutto. Cassani si infila in area e si trova tutto solo contro Mirante ma, prima di calciare, Rosi lo mette a terra causando il rigore a favore della Fiorentina e l’espulsione dell’esterno gialloblu. Jovetic va dagli undici metri e centra in pieno Mirante. Il Parma, nonostante l’inferiorità numerica, si butta in avanti. Su un traversone nasce una mischia dove Luca Toni, subentrato nella ripresa, colpisce di mani e il direttore di gara concede il terzo rigore di giornata. Valdes si assume ancora la responsabilità della battuta e questa volta non sbaglia. Occasione buttata quindi per i viola che non hanno sfruttato le occasioni per chiudere la gara.

Il tabellino:

Parma-Fiorentina 1-1

Parma (3-5-2) – Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli; Rosi, Parolo, Valdes, Galloppa, Gobbi; Belfodil (65′ Palladino – 68′ Ninis), Pabon (65′ Amauri). A disp. Pavarini, Acquaj,  Bajza, Fideleff, MacEachen, Marchionni, Morrone, Musacci, N. Sansone. All. Donadoni.
Fiorentina (3-5-2) – Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Tomovic; Cuadrado (77′ Migliaccio), M. Fernandez (60′ Romulo), Pizarro, B. Valero, Cassani; Seferovic (68′  Toni), Jovetic. A disp. Lupatelli, Camporese, Hegazy, Ljajic, Llama, Neto, Olivera, Pasqual, Savic. All. Montella.
Marcatori: 20′ Roncaglia (F), 92′  rig. Valdes
Note: ammoniti Pizarro, Toni e Cuadrado (F), Benaloune, Rosi, Valdes e Galloppa (P). Espulso Rosi (P). Viviano para un rigore a Valdes. Mirante para un rigore a Jovetic.
Arbitro: Paolo Valeri

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it