Premier League: verso la quinta giornata

Archiviato l’avvio della stagione europea, in Inghilterra è di nuovo tempo di pensare al campionato, in un turno che proporrà due sfide imperdibili, sull’asse Liverpool-Manchester-Londra.

Dopo quattro gameweek, la Premier League sta per entrare nel vivo. Fra poche settimane, la scusa del tipo di preparazione svolta in Estate o dell’adattamento al nuovo allenatore non basterà, a nessuno.

 

Sabato 22 Settembre

ore 13.34

Liberty Stadium: Swansea-Everton (SkySuperCalcio)

All’ora di pranzo, l’Everton percorrerà la strada che va dalla Merseyside al Galles con voglia di riscattarsi, dopo il 2-2 interno col Newcastle (e un discusso arbitraggio). Interessante sfida fra lo stile di Laudrup e il calcio efficace e solido di Moyes. Senza Jelavic, l’attacco dei Toffees si affida al redivivo Anichebe.

ore 16.00

Stamford Bridge: Chelsea-Stoke City (SkySuperCalcio)

Con un Oscar ispiratissimo (ma in dubbio) e il rammarico per la rimonta subita, il Chelsea di Di Matteo attende lo Stoke. Attenzione alla fisicità di Crouch, insieme al senso del gol di Walters. Blues ovviamente favoriti, ma l’Europa ha confermato che devono curare di più i dettagli, quelli che ti rendono squadra vincente.

St. Mary’s Stadium: Southampton-Aston Villa

When the Saints Go Marching in, cantano i tifosi: dopo le beffe di un calendario crudele  e spietato, il neopromosso Southampton deve dare fare legna. Per smuovere le acque, l’Aston Villa (mai un rullo compressore in trasferta) sembra un buon test, ma Lambert insiterà sulle carenze difensive già palesate dai Saints.

The Hawthorns: WBA-Reading

Dalla gara col Tottenham, i Royals sono usciti malconci, battuti nel risultato ma soprattutto deboli in troppe fasi di gioco. Che si tratti del classico club che fa da ascensore fra le categorie? Il calcio di McDermott l’anno passato era dinamico, offensivo, vivace e non può essere tutto finito. Per contro, far visita al WBA  non è agevole per nessuno, con Long (ex di turno) e compagni che in casa hanno fatto 5 reti (subendone nessuna).

Upton Park: West Ham-Sunderland 

Con Carroll fermo ai box, al centro dell’attacco svetterà il buon vecchio Carlton Cole: contro il Sunderland, per il West Ham non sarà una passeggiata: attenzione a Fletcher e McClean. Osservato speciale Vaz Tê, frizzante laterale che con gli Hammers ha sinora convinto.

DW Stadium: Wigan-Fulham

Dopo la batosta di Old Trafford, riusciranno i ragazzi di Martinez a riprendere il cammino? Con le unghie e con i denti, anno dopo anno il Wigan riesce a salvarsi, passando proprio per gare così. Certo, Berbatov fa paura, considerato anche che i Latics non battono i Cottagers da 12 partite.

Domenica 23 Settembre

ore 14.30

Anfield: Liverpool-Manchester United (SkyCalcio8)

Fra le grandi è il Liverpool (reduce dal pirotecnico 5-3 di Berna) a dover ruggire, invece che leccarsi le ferite: il cliente stavolta è di quelli brutti brutti, quello United rivale storico, dentro e fuori dal campo. Gli (orribili) insulti dei tifosi sulle tragedie altrui, il “caso” Evra-Suàrez, le mancate strette di mano, ma anche gli appelli dei giocatori più in vista a evitare cori inadeguati all’occasione, a fare della sfida di Anfield una gara fra rivali e nulla più, a mettere da parte vecchie e superate ruggini: tutto questo è Liverpool-Manchester United.

St. James’ Park: Newcastle-Norwich

Un ex molto amato, Chris Hughton, che fa ritorno a Newcastle. Pardew, per parte sua, affronta grattacapi non da poco: con Krul indisponibile, il dubbio fra i pali è fra Elliot e l’eterno secondo Harper. Magpies qualitativamente superiori, fortificati dal pari esterno in Europa League. Il Norwich incassa almeno 1 gol da 35 trasferte di Premier League: un bell’invito per Ba e Cissé, gente che di solito la porta la vede.

White Heart Lane: Tottenham-QPR (SkyCalcio9)

Frustrati dalla mancata vittoria sulla Lazio, i ragazzi di Villas Boas si tuffano sul campionato ambiziosi ma affaticati(giocare il Giovedì sera logora), mentre il QPR ha preso un buon punto al Chelsea e amalgamato un gruppo che vede molte facce nuove. Curiosi i duelli sulle fasce, anche se gli Spurs tirano da fuori come nessuno nella lega: Jùlio César può già scaldare i guantoni.

Etihad Stadium: Manchester City-Arsenal (SkySport3, SkySuperCalcio)

Gli sceicchi contro la programmazione, chi compra contro chi vende: nel secondo big match della Domenica, a sfidarsi saranno due modi diversi di fare calcio. Opposto pure lo stato di forma: i Citizens sono caduti nel finale a Madrid, l’Arsenal ha sofferto ma vinto a Montpellier. Moltissimi gli ex e Mancini esaminerà le possibilità dei Gunners di lottare (davvero) per il titolo. Piccolo crocevia della stagione, a chiudere la giornata.

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it