Europei hockey pista, l’Italia chiude al 3° posto

Obiettivo centrato per la nostra nazionale di hockey pista, tornata sul podio europeo dopo quattro anni di assenza. Nell’ultimo impegno della manifestazione continentale l’Italia ha superato la Svizzera (4-1), piazzandosi subito dietro Spagna e Portogallo, le uniche due squadre capaci di sconfiggere i nostri atleti. Il titolo europeo va ancora una volta agli spagnoli che vincono l’ultima tiratissima sfida con il Portogallo e conservano l’imbattibilità che perdura ormai dal 2000.

La gara con gli elvetici non era cominciata sotto i buoni auspici per gli azzurri. L’Italia ha evidenziato nel primo tempo i soliti problemi offensivi già visti nei match più delicati; qualche distrazione di troppo, poi, ha regalato agli avversari il gol di Kissling del momentaneo vantaggio svizzero. La strigliata di coach Mariotti, in particolare all’indirizzo di Motaran, ha svegliato l’Italia che nella ripresa è riuscita a rimontare grazie anche a una superlativa prova di Sergio Festa, autore di una doppietta.

Il bilancio finale al ritorno da Paredes è soddisfacente. Il podio è stato raggiunto e la nostra nazionale ha mostrato una grande organizzazione in fase difensiva. C’è ancora molto da lavorare, però, in attacco dove le nostre punte mancano di quella incisività necessaria per colmare una parte del gap dalle due regine europee Spagna e Portogallo.

Risultati ultima giornata

Germania-Francia 3-4
Italia-Svizzera 4-1
Portogallo-Spagna 4-5

Classifica: Spagna 18, Portogallo 15, Italia 12, Francia 9, Svizzera 6, Germania 3, Inghilterra 0

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it