Zenit-Terek Grozny, sfida al vertice ma non solo

L’ottavo turno in Russia si apre con una sfida dagli spunti innumerevoli, ovvero quella tra lo Zenit e il Terek. Dando per scontato l’ovvia differenza culturale e ambientale tra le due compagini, una il cardine del potere di Razman Kadyrov in Cecenia, l’altra il simbolo della Gazprom, stasera assisteremo a una partita decisamente interessante.

Il Terek arriva a San Pietroburgo dopo tre vittorie colte nei minuti finali, contro avversari di spessore come Dinamo, Spartak e Rubin Kazan: la reazione al tracollo di Vladikavkaz è stata veemente (5-0 con l’Alania) e la squadra guidata da Cherchesov, icona dello Spartak, per lui oggi è un derby, ha meritato questo primo posto in coabitazione appunto con lo Zenit. I ceceni potranno disporre di Ailton, appena arrivato dall’APOEL Nicosia: il brasiliano ha già dichiarato che lo Zenit è battibile, come dimostrato proprio dai ciprioti nella scorsa edizione della Champions League.

Ma oggi tutto il Petrovskij vorrà festeggiare i nuovi arrivati. Non si sa se e quanto giocheranno, ma Hulk e Witsel sono stati convocati. Non solo loro, perchè c’è anche Danny, dopo sei mesi di stop. Tre giocatori di caratura mondiale per continuare a dominare il torneo. Unico problema per Spalletti la difesa, che conta le defezioni di Anyukov, Hubocan e Criscito: da determinare se qualcuno di loro riuscirà a recuperare. Pare ovvio quindi l’impiego del neo arrivato Renat Yanbaev. Assente anche Bystrov, altro infortunato con la nazionale. Tegola anche per il Terek: non c’è Rybus, il più in forma tra i biancoverdi.

Inizio ore 18 italiane, entrambe le squadre comandano la Russian Premier League a quota 16 punti. Sarà la giornata dell’allungo?

Ricordiamo inoltre l’appuntamento con l’abituale preview della giornata, che sarà pubblicato nella mattinata di domani.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it