Verso Brasile 2014…..alla scoperta di Malta

Stasera l’Italia sarà impegnata nel secondo turno delle qualificazioni verso Brasile 2014. Andiamo ad analizzare l’avversario, la nazionale di Malta.

Nonostante la Federazione calcistica di Malta sia una tra le più antiche, la nazionale maltese non si è mai qualificata per un Europeo o un Mondiale. Il Ta Qali stadium è il luogo che ospita le sfida casalinghe, con i suoi 17000 posti a sedere, il più grande impianto di Malta. Un’altra sede delle partite di Malta è lo stadio Centenario.
Difesa – 4
La retroguardia è il reparto peggiore. Il portiere titolare è solitamente Andrew Hogg, che gioca nell’ Enosis Neon Paralimni di Cipro, mentre il suo sostituto è Justin Haber, che dopo circa 5 anni all’estero e tornato in patria con il Mosta.
Il difensore piu quotato è Andrei Agius, che gioca con il Latina, squadra che attualmente milita nella Prima Divisione della Lega Pro. Per l’altro posto come centrale difensivo ci sono  Jonathan Caruana del Valletta e Luke Dimech, del Mosta, che dopo l’esonero di John Buttigieg, l’ex tecnico, è ritornato a far parte della squadra nazionale dopo 3 anni. I probabili titolari sulle fasce invece sono Alex Muscat di Sliema Wanderers e Steve Borg di Valletta. E importante a sottolineare l’assenza pesante di Manny Muscat, che è uno del poci Maltesi che gioca all’ estero. Completano il reparto difensivo Ryan Camilleri e Edward Herrera, entrambi dell’ Hibernians.
Centrocampo – 4.5
Stasera Ghedin utilizzerà sicuramente cinque uomini a centrocampo, due come mediani bassi e tre a supporto dell’unica punta. Due fra Roderick Briffa e Ryan Fenech, entrambi del Valletta e Gareth Scibberas di Birkirkara inizieranno dal primo minuto, con il compito di dare copertura alla difesa maltese. Sulle fasce probabilmente ci saranno Andrew Cohen del Hibernians, che senza dubbio è il giocatore piu tecnico e Daniel Bogdanovic del Mosta, vecchia conosscenza del calcio inglese. Shaun Bajada, che e’ l’unico calciatore che proviene dall’ isola di Gozo è un’ altro fra i pùu dotati di Malta, anche se probabilmente non partirà titolare. Andre Schembri, che gioca in Cipro con l’Omonia Nicosia, avrà il compito di supportare l’unica punta, Michael Mifsud; John Mintoff di Sliema Wanderers completa il centrocampo.

Attacco – 5
L’attacco, ossia Michael Mifsud (nella foto), è il giocatore piu temibile della squadra nazionale maltese, nonchè il capitano. Noto per la sua accellerazione e per la sua velocità, l’attaccante classe 1981 ha segnato 36 gol in 90 presenze, 13 gol piu di Carmel Busuttil, secondo nella lista capocannonieri della squadra nazionale di tutti i tempi. Nel 2008, Mifsud è riuscito a segnare 5 goal contro il Liechtenstein, un’ amichevole vinta 7-1 dal Maltesi. Anche se Mifsud è l’attaccante titolare, è importanto menzionare anche Ettienne Barbara, il quale la stagione scorsa, con 20 reti, è stato il capocannoniere del NASL, secondo serie statunitense ; giocatore di qualità, oscurato però da Mifsud.
Allenatore
Il tecnico è l’italiano Ghedin, che è al suo secondo mandato con Malta. L’ex tecnico dell’Italia femminile aveva già allenato questa squadra dal 1993 al 1995. Prima della sconfitta di misura con Armenia Ghedin era riuscito a portare Malta a vincere due partita di fila. Successi arrivati con Lussemburgo e San Marino, due squadre comunque alla portata
Formazione (4-5-1)
Andrew Hogg, Alex Muscat, Luke Dimech, Andrei Agius, Steve Borg, Roderick Briffa, Gareth Sciberras, Daniel Bogdanovic, Andre Schembri, Andrew Cohen, Michael Mifsud.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it