Tracollo Israele, la Russia ne fa 4

Una Russia non trascendentale ma dannatamente cinica conquista altri tre punti nella corsa verso Brasile 2014, passando agevolmente su un campo complesso come quello dell’Israele. Le due reti in apertura, di Kerzhakov e Kokorin, hanno permesso ai russi di controllare la gara fino alla sua conclusione.

Squadra identica a quella di venerdì, eccetto Fayzulin e Dzagoev, sostituiti da Glushakov e Kokorin. Al 10′ la Russia è già in vantaggio, grazie a una punizione perfetta di Kerzhakov. Passano pochi minuti e arriva il 2-0: è Kokorin stavolta a risolvere una aziona confusa che costa anche la partita a Bystrov. Oltre a lui si infortuneranno anche Anyukov e lo stesso Kokorin. Israele cerca di rendersi pericoloso più volte con Radi e Natkho ma Akinfeev non soffre più di tanto. Nella ripresa ci pensa ancora Kerzhakov, al termine di un’ azione corale pregevole; il quarto gol è di Fayzulin, nuovamente a segno con la maglia della nazionale.

Pareggiano Irlanda del Nord e Lussemburgo, mentre il Portogallo fatica ancora ma viene a capo dell’Azerbaijan, sconfitto soltanto nei minuti finali. Il 3-0 finale appare molto bugiardo.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it