Pianeta Lega Pro – 10 settembre 2012

Il portiere del Lecce Benassi

Come ogni turno di metà settembre riposa la Serie A ma non la Lega Pro. A parte qualche eccezione non c’è una fuga di massa generale e la maggior parte delle squadre rimangono appaiate a centro classifica. Non è ancora tempo di fare bilanci, ma già si vede qualche buona se non ottima individualità. Sorprese? Vedremo. Sta di fatto che a Cuneo, per il match contro il Lecce, che ha conservato una formazione tipo degna da Seria A con i vari Benassi, Jeda, Giacomazzi, Esposito Pià e Bogliacino, c’erano in borghese i vari Gigi De Canio e altri spettatori-osservatori. E’ risaputo che il Lecce ha un organico forte, ma guardavano veramente i salentini? O una giovane promessa del Cuneo, squadra che ha la rosa più giovane di tutta la Lega Pro: e se gli osservatori parlano poco allora noi giornalisti siamo consci nel dire che gli stessi osservatori stessero guardano più la squadra piemontese che il “Barcellona della Serie C”, come è già stato rinominato il blasone di Lerda & Co. La partita finisce per la cronaca 2-1 per i giallo-rossi.

PRIMA DIVISIONE A – Ancora una vittoria per il Carpi che si aggiudica per 2-0 il derby di Emilia-Romagna contro una deludente Reggiana. La partita di cartello è Cremonese – Albinoleffe, una zoppicante l’altra falcidiata dalla penalizzazione di -10 punti per il calcioscommesse, cosa fanno? pareggiano 1-1 e amici come prima. Come già detto nel cappello il Lecce si impone per 2-1, nemmeno con tanta fatica contro il Cuneo che comunque non ha demeritato. La sorpresa Entella travolge per 4-1 un Treviso sempre più irriconoscibile che già si trova trova invischiato nella lotta per non retrocedere. Il Trapani è corsaro per 2-1 in provincia di Brescia contro le vecchie conoscenze del girone B dell’anno scorso della FeralpiSalò, mentre Lumezzane e Portogruaro pareggiano 1-1.  I Sammarinesi ne fanno tre al Tritium e sono ancora a punteggio pieno in classifica; il San Marino è infatti considerato un outsider del girone A. A Bolzano invece i padroni di casa del Sudtirol-Alto Adige la spuntano contro il Pavia.

PRIMA DIVISIONE B – La giornata per il girone B era già cominciata con l’anticipo serale del venerdi tra latina e Catanzaro: la spuntano i primi con un 1-0 che cancella la figuraccia della prima giornata contro il Pisa. Proprio il Pisa pareggia al “Degli Ulivi” contro l’Andria BAT per 1-1, mentre l’altro pareggio della giornata è Prato – Nocerina, partita finita a reti inviolate. Il Perugia conferma la sua voglia di essere grande e guadagna i tre punti con il minimo sforzo fuori casa contro il Barletta, e il Benevento, che cerca la Serie B in maniera esplicita da almeno tre anni insegue gli umbri con un 2-0 casalingo ai danni dell’Esperia Viareggio. L’A.S. Avellino azzecca la prima vittoria della stagione fuori casa contro i “buffoniani” della Carrarese a Carrara. La neo-retrocessa Gubbio invece si impone contro i “canarini” del Frosinone che subiscono l’unica rete della partita. Infine, il derby campano tra Paganese e Sorrento si risolve a sorpresa in favore dei primi con un punteggio all’inglese .

SECONDA DIVISIONE A – Lo 0-6 dell’Alessandria della prima giornata ai danni del Fano è stato subito cancellato dalla sconfitta subita per 2-1 in casa dalla Pro Patria. Il Bassano Virtus cede in casa sotto i colpi del Renate che la spunta per 2-0, e si assicura così 3 punti in chiave salvezza. Prosegue invece la marcia del Forlì che letteralmente strapazza il Milazzo per 0-4 assicurandosi così il primato in classifica assieme al Renate e al Savona che ha vinto in casa per ben 5-2 contro gli scudettati del Casale. Al “Pierluigi Penzo” dell’isola di Sant’elena di venezia, i locali vengono affondati dalla rete del Castiglione: una vittoria quasi insperata. L’atteso derby della Romagna Giacomense – Santarcangelo premia i primi che vincono per 1-0. Il Monza inguaia il Rimini con un secco 2-0 in Romagna, mentre le altre due partite del girone  Bellaria Igea Marina – Vallée d’Aoste e  Mantova – Fano finiscono entrambe con il risultato di 2-2.

SECONDA DIVISIONE B – E’ l’Aprilia che si impossessa del girone e vola in cima alla classifica con il Chieti: le “rondinelle” pontine hanno trionfato per 3-1 sul Foligno, mentre gli abruzzesi hanno vinto per 4-1 nel big match contro una Salernitana inspiegabilmente opaca e anemica in questo primo scorcio di campionato. Altri risultati sonori sono stati il 3-0 in favore dei campani dell’Arzanese sul Campobasso e il 3-0 dell’Aversa Normanna contro il derelitto Fondi del comunque bravo Ezio Capuano. Colpaccio dei toscani del Pontedera sul campo dell’Aquila: 2-1 è il risultato finale. Le altre quattro partite del girone sono pareggi: un equilibrato 1-1 tra Vigor Lamezia e Melfi e ben tre 0-0 per Hinterreggio, Borgo a Buggiano, Poggibonsi, Martina, Teramo e Gavorrano. Il girone B di Seconda Divisione si conferma quindi quello più imprevedibile con partite da sagra del goal con altri match finiti a reti inviolate.

Per i risultati e classifiche di Prima Divisione clicca qui

Per i risultati e classifiche di Seconda Divisione clicca qui

Condividi
Nato ad Atripalda (AV), il 6 dicembre 1988. Pubblicista dal 2011; laurea magistrale in Informazione e Sistemi Editoriali; collabora con “Il Corriere Laziale” e con altre testate anche non sportive, radio e web-radio.