Esclusiva Mp – Pagliuca: “Bologna, Curci può insidiare Agliardi. Il mio futuro…”

Dalla nazionale di Prandelli stanno arrivando dei bei segnali. Puntare sui giovani è fondamentale per il rilancio del nostro calcio”. Parole e musica di Gianluca Pagliuca, ex portierone di Bologna e Inter, contattato da Mondopallone anche per un parere sulla squadra felsinea.

Bel segnale, ok. Ma non crede sia stato quasi un obbligo puntare sui giovani in questo momento?

Di sicuro Prandelli è stato pilotato da alcune situazioni contingenti, ma non penso che le sue scelte siano dettate esclusivamente da ciò. Il ct è un uomo di calcio, riconosce i talenti e li mette nelle condizioni migliori per esprimersi.

Domani coppia d’attacco Destro – Osvaldo. E’ una Roma da scudetto con i due azzurri?

E’ una grande Roma, che darà filo da torcere a tutti. Ma sulle possibilità di scudetto non sono così ottimista: le altre, cioè la Juve, il Napoli e le due milanesi, hanno calciatori più abituati alla lotta per il vertice.

Domenica all’Olimpico arriva il suo Bologna: che partita si aspetta?

Sono convinto che il Bologna possa fare risultato, perché alla Roma mancheranno Osvaldo, Balzaretti e De Rossi. Stiamo parlando di tre nazionali, mica giocatori qualsiasi. I rossoblu devono scrollarsi di dosso il brutto inizio: contro il Chievo è stata una bruttissima partita, ma già con il Milan sono arrivati dei segnali positivi.

Ballottaggio Agliardi – Curci in porta: chi è il più forte?

Non voglio eludere la domanda ma sono davvero del parere che ci sia molto equilibrio tra i due. In questo momento Agliardi è il titolare, Curci deve allenarsi al massimo e attendere con pazienza il suo momento. Ha le qualità per sottrarre il posto al collega.

Gilardino seguirà le orme di Baggio, Signori e Di Vaio?

Lo spero tanto. Le componenti ci sono tutte: Gilardino è un attaccante con il gol nel sangue e Bologna è un posto quasi fatato per i grandi cannonieri. Se tra lui e il pubblico si creerà l’alchimia giusta, allora Pioli potrà dormire sonni tranquilli.

Chiudiamo con una domanda sul futuro di Gianluca Pagliuca. La rivedremo nel calcio con un ruolo ufficiale?

Per ora mi dedico all’attività televisiva e va bene così. Non mi precluda nulla per il futuro ma attualmente non vedo la necessità di cambiare.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.