Fantacalcio, il mercato di riparazione

Dopo due giornate la nostra squadra di Mp.it non è andata poi così male. Qualche soddisfazione ce la siamo già tolta: Jovetic capocannoniere, l’expolit di Maicosuel alla prima giornata, le buone prestazioni di Lodi e Immobile. Ora però la squadra deve essere aggiustata, anche perchè con la fine del calciomercato molti giocatori che prima erano meno appettibili ora sono vere e proprie certezze. E’ il caso sicuramente di Giampaolo Pazzini (20 fantamilioni Gazzetta) che all’Inter non era neanche considerato mentre ora è l’unico attaccante ad avere il posto fisso nei rossoneri. Anche Antonio Cassano (19) può ora essere un buon affare anche se forse non sarà sempre titolare ma nelle prime due giornate un gol e un assist è già un buon bottino. Stesso discorso per Marco Borriello (13) se dovesse tornare quello di una volta, 15-20 gol li fa sicuramente. Spostandoci più indietro attenzione anche a Romulo della Fiorentina, gioca a centrocampo ma nel listone è inserito come difensore. Costa un solo fantamilione e calcolando gli infortuni di Aquilani e Pizarro (il primo è già fermo ai box) potrebbe giocare spesso. Sempre in mezzo al campo occhio al trio della Sampdoria, Obiang (6), Poli (7) e Maresca (11). I tre si sono già integrati alla perfezione negli schemi di Ciro Ferrara e possono portare punti preziosi a tutti i fantallenatori. Per quanto riguarda i difensori Lichtsteiner (15) la sta facendo da padrone (ve lo avevamo già consigliato ad inizio stagione). Certo il costo è alto ma nel 3-5-2 di Conte sta facendo faville e una media di 7.75 in due gare non è niente male. Le sorprese di questo avvio sono sicuramente Andrea Costa (5), eroe a San Siro nella prima giornata, e Aleandro Rosi (7), autore di un gol nell’ultima giornata di campionato.

I PRIMI FLOP – Come dopo due giornate e già diamo giudizi negativi? Nel Fantacalcio questo deve essere fatto. Se avete in rosa i vari Zarate (13), Larrivey (8), Dybala (13), Jhonatas (14), Gabbiadini (13), Edu Vargas (10) liberatevene in fretta. Questi giocatori non stanno trovando spazio nelle rispettive squadre o stanno già deludendo (Larrivey segnava solo su rigore, se sbaglia pure quelli siamo apposto!) e non pensiamo che nel prossimo futuro otterrano risultati migliori. Capitolo a parte per Pato (22), nessuno è in grado di sapere se e quando giocherà una partita, o meglio due partite di fila. A centrocampo vendiamo Maicosuel (11), che lo dicano o no ma quel cucchiaio per noi ha segnato la sua stagione, Coutinho (12) che con l’arrivo di Cassano si trova la strada ancor più sbarrata. Se vi servono dei crediti liberatevi anche di Marco Rigoni (14). Lo scorso anno è stato l’autentica rivelazione ma nel Chievo Verona sembra non trovare spiazio. Scendendo in difesa per adesso meglio evitare i difensori di Inter, Palermo, Pescara. I tre tecnici non riescono ancora a fare capire i loro schemi e i vari Silvestre (15), Munoz (5), Terlizzi (4), Zanon (4) e gli altri stanno ripagando i fantallenatori con dei voti al di sotto degli standard richiesti per vincere.Il discorso è lo stesso per i portieri, se le difese sono ballerine, loro sono i primi a pagare.

I NOSTRI CAMBI – Vendiamo Papp (6), Maicosuel (11), Zarate (13), De Paula (1) e compriamo Romulo (1), Obiang (6), Pazzini (20) e Celik (4). Ora la nostra rosa è così composta: Brkic, Perin, Pawlowski; Balzaretti, Abate, Romulo, Cassani, Brivio, Natali, Del Grosso e Frey; Lodi, Lamela, Weiss, Obiang, Parolo, Pizarro, J.Zanetti, Tachtsidis; Jovetic, Destro, Pandev, Pazzini, Immobile, Celik.

Arrivederci a venerdì prossimo con i consigli di Mp.it per la terza giornata di campionato!

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it