Lega Pro: Paola Cavicchi, un presidente donna per il Latina

Paola Cavicchi, nuova presidentessa del Latina

Per la prima volta nella sua storia la presidenza del Latina si tinge di rosa. Paola Cavicchi, imprenditrice di Latina, consulente delle società di autotrasporto merci per quanto riguarda la gestione aziendale nonché segretaria provinciale della FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani che conta nella sola provincia pontina ben 400 iscritti) e, non ultimo, titolare da trent’anni della Lepincar (società di servizi per autotrasporti), ha ereditato la poltrona che fino all’anno scorso era di Michele Condò.

L’ufficialità è arrivata nelle scorse ore, quando di fronte al notaio la società di Piazzale Prampolini ha ratificato tutto l’organigramma societario, il consiglio d’amministrazione e la ripartizione delle quote societarie. Il 26% di queste sarà affidato al vice-presidente Pasquale Maietta che dividerà la carica con Fabrizio Colletti, anche lui vice-presidente con il 25% delle quote societarie. L’altro 25% è stato rilevato da Italo Rizzato, il 22% da Giancarlo Zampieri ed il restante 2% da Massimo Pulcinelli della Bricofer. A comporre il consiglio d’amministrazione del club saranno, oltre naturalmente al presidente Cavicchi e ai vice Maietta e Colletti, William Rizzato e l’avvocato Giacomo Mignano.

Entusiasta di questa nuova avventura il presidente Paola Cavicchi: “Per me questo incarico rappresenta una grande responsabilità verso l’intera città di Latina.

A spingermi verso questo nuovo progetto è stata innanzitutto la mia grande passione per il calcio, ma, in primis, la volontà di non privare questa città della grande opportunità di avere uno sport importante come il calcio a certi livelli. Ecco perché, quando sono stata chiamata in estate direttamente dal sindaco Giovanni Di Giorgi, abbiamo deciso di muoverci immediatamente per comporre una cordata di imprenditori seri e volenterosi di salvare una società che, di fatto, era stata affidata nelle mani del nostro primo cittadino.

Pian piano, purtroppo ritardando nell’iscrizione, siamo riusciti nell’intento, trovando una splendida risposta nei nuovi imprenditori che con il loro apporto ci hanno permesso di effettuare una campagna acquisti di grande spessore. Per quanto mi riguarda rileverò un’eredita importante e per certi versi difficile come quella di Michele Condò. E’ stato un grande presidente e tra gli artefici del grande ritorno del Latina a certi livelli.

Purtroppo adesso ha ben altre partite da giocare e da vincere. Prenderò questa carica con la massima umiltà e voglia di imparare da tutti. Devo dire che ho trovato un gruppo di lavoro all’altezza che con entusiasmo si è messo subito al lavoro. Cercherò di fare il meglio sempre nell’ottica di dare tutto per il bene della squadra e della città mettendo a disposizione del club la mia ormai trentennale esperienza nella gestione aziendale. Ringrazio tutti coloro che mi hanno tributato in questi giorni attestati di stima importanti e venerdì, prima della partita, andrò a presentarmi a tutti i tifosi sotto la curva. Con loro vorrei costruire un rapporto di confronto costante perché questa squadra è prima di tutto dei nostri tifosi”.

 

Condividi
Laureato in Filosofia, ha deciso di applicare la materia di studio alla vita, prendendola spesso con filosofia. Prestato al giornalismo per caso, la passione per il calcio ce lo tiene incollato. Vanta comunque diverse esperienze più o meno fortunate.