Servette, esonerato il tecnico Joao Alves

Tempi duri per chi fa il mestiere dell’allenatore di calcio in Svizzera. A sole 24 ore dalla notizia delle improvvise dimissioni di Fourneir dalla carica di tecnico del Sion, nella Super League elvetica salta un’altra panchina. Ad essere silurato, stavolta, è stato l’ormai ex mister del Servette, il portoghese Joao Alves, che paga a caro prezzo il disastroso inizio di stagione della squadra ginevrina, ultima in classifica con soli 2 punti dopo 8 giornate di campionato.

Assieme al tecnico lusitano è stato allontanato anche il figlio Carlos, che faceva parte del suo staff. Una storia di amore e odio tra Alves ed il Servette, che ha raggiunto il suo acme con la promozione nel massimo campionato svizzero dei granata proprio sotto la guida del sessantenne allenatore; licenziato lo scorso dicembre, era già stato richiamato ad allenare la squadra in aprile. Questo fino alla decisione odierna da parte della società di dargli nuovamente il ben servito.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.