Le verità di Berbatov

Famoso è ormai il “teatrino” di mercato messo in piedi da Dimitar Berbatov e il proprio entourage. In queste ore cominciano a cirolare le ragioni del giocatore bulgaro finito come noto al Fulham.

Secondo l’attaccante ex Manchester United non c’è stato nessun affronto verso Fiorentina e Juventus: “Sì, molti club avevano chiesto di me ma non c’è mai stata alcuna reale trattativa – ha affermato il giocatore, che non va certo per il sottile – Fiorentina e Juve hanno pianto tacciandomi di essere traditore, quando invece non avevo mai detto di voler andare a giocare da loro. Decido io la mia squadra, in base ai miei interessi“.

Già, la decisione di trasferirsi al Fulham è stata quindi presa in base alle esigenze della famiglia: “Con mia moglie e i miei figli stiamo meglio qua – continua l’attaccante – L’Inghilterra mi piace, parlo la lingua e seguo la sua cultura. Se non è logica questa motivazione, non posso farci niente. La Champions? Non c’entra, non morirò di certo se non giocherò questa competizione. Io voglio solo scendere in campo e divertirmi. Fiorentina e Juventus non hanno mai avuto la mia parola e comunque non sarei nè il primo nè l’ultimo giocatore ad avere ripensamenti“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.