L’Arsenal sbanca Anfield: Podolski e Cazorla schiantano il Liverpool

Prima vittoria stagionale per l’Arsenal di Arsene Wenger che sbanca “Anfield Road” 2-0. Liverpool ancora ko, il secondo in tre partite di Premier League, con le reti di Lucas Podolski, nel primo tempo, e Santi Cazorla nella ripresa. Reds che fanno un netto passo indietro rispetto alla prestazione contro il Manchester City mentre per i Gunners è tornato il sereno dopo un avvio difficile con due pareggi consecutivi contro Sunderland e Stoke City.

FORMAZIONI – Scelte obbligate, in casa Liverpool, per Brendan Rodgers che deve ancora fare a meno di Lucas Leiva e di Joe Cole e sceglie quindi di far esordire Nuri Sahin al centro del campo al fianco di Gerrard e Joe Allen. Torna anche Daniel Agger al centro della difesa mentre in attacco al fianco di Luis Suarez c’è Fabio Borini.
Tanti gli infortunati, invece, in casa Arsenal. Wenger deve fare a meno di Sagna, Rosicky, Szczesny e Wilshere. In difesa le scelte ricadono quindi su Mertesacker e Jenkinson mentre tra i pali c’è Vito Mannone al posto del portierone polacco. Arteta, Diaby e Cazorla compongono la linea mediana, in avanti confermati Podolski e Giroud con Chamberlain sulla corsia laterale. Solo panchina per Theo Walcott.

PODOLSKI SVEGLIA L’ARSENAL E AMMUTOLISCE ANFIELD – Una prima frazione di gioco non particolarmente esaltante. Reds e Gunners si studiano sulla mediana. Forse sono gli uomini di Rodgers a creare qualche affondo pericoloso in più sfruttando la non perfetta posizione del quartetto difensivo dell’Arsenal. Borini è il primo a tirare verso la porta di Mannone (6′), dall’altra parte risponde Cazorla (11′), risultato medesimo, palla sul fondo. Il match si gioca su un buon ritmo ma stentano ad arrivare occasioni da gol: ci provano Suarez e Gerrard su calcio di punizione ma senza grosse pretese poi, come un fulmine a ciel sereno, l’Arsenal colpisce con il suo classico marchio di fabbrica: il contropiede. Podolski innesca Cazorla che taglia in due la difesa dei Reds, assist di ritorno per lo stesso Lucas Podolsky che con il sinistro trafigge Reina con un perfetto diagonale, 1-0 Arsenal al 31′, si tratta del primo gol con la maglia dei Gunners per l’ex Colonia e Bayern Monaco.
La reazione del Liverpool non tarda ad arrivare: con la spinta morale di Anfield, i padroni di casa cominciano ad aumentare la pressione sugli ospiti. L’Arsenal non esce per diversi minuti dalla propria area di rigore e al 39′ rischia di incassare il gol del pari. Azione confusa dei Reds, Gerrard poi trova lo spazio per servire Sterling che con un guizzo calcia verso la porta difesa da Mannone colpendo però il palo esterno. Questa è di fatto l’ultima azione di un primo tempo che ha regalato emozioni soltanto nell’ultimo quarto d’ora dove, peraltro, il Liverpool ha recriminato per un calcio di rigore non fischiato per atterramento netto di Sterling non ravvisato dal direttore di gara, Howard Webb.

SANTI CAZORLA MANDA KO I REDS – Ripresa migliore almeno per quanto riguarda il ritmo di gioco. L’Arsenal si copre per cercare poi di scatenarsi in contropiede con i suoi velocisti mentre è il Liverpool a fare la partita. Le prime due conclusioni, velleitarie, sono di Gibbs e Jose Enrique. Al 57′ il primo tiro verso lo specchio della porta di Luis Suarez, deviato, che termina di poco alto sopra la traversa.
Rodgers capisce che è il momento di cambiare partner d’attacco di Suarez: Borini lascia il posto a Stewart Downing che al 64′ si rende subito pericoloso: dribbling e sinistro deviato in corner. Dentro anche Shelvey (uno dei migliori nella ripresa) al posto di Sahin, ma ai Reds si spegne improvvisamente la luce e pochi secondi più tardi, al 68′, Santi Cazorla piazza il colpo del ko. L’ex Malaga converge, splendido 1-2 con Podolski che questa volta gli restituisce il favore, sinistro potente che buca le mani a Pepe Reina ed è 2-0, primo gol anche per Cazorla in Premier League.
Questa volta la rete dei Gunners getta nello sconforto il Liverpool che però non ne vuole sapere di mollare l’incontro. All’85’ ottima azione di Jonjo Shelvey, sinistro dal limite, Mannone smanaccia e Vermaelen perfeziona il recupero anticipando il tap in di Gerrard. Reds che provano in tutti i modi a riaprire la partita ma all’88’ si capisce che non è la giornata di Luis Suarez che a tu per tu con Mannone spara in curva. Su quest’ultimo brivido si chiude così il big match della giornata in Premier League.

TOP LIVERPOOL: Shelvey, Jose Enrique, Sterling. FLOP: Suarez.
TOP ARSENAL: Podolski, Santi Cazorla, Vermaelen. FLOP: Chamberlain.

LIVERPOOL-ARSENAL 0-2

Liverpool: Reina, Johnson, Skrtel, Agger, Jose Enrique, Gerrard, Allen, Sahin (67′ Shelvey), Sterling, Suarez, Borini (54′ Downing). A disp.: Jones, Carragher, Coates, Kelly, Henderson. All.: Brendan Rodgers.
Arsenal: Mannone, Jenkinson, Mertesacker, Vermaelen (90′ Koscielny), Gibbs, Arteta, Diaby, Santi Cazorla, Chamberlain (73′ Ramsey), Podolski (82′ Andre Santos), Giroud. A disp.: Martinez, Coquelin, Walcott, Gervinho. All.: Arsene Wenger.
Arbitro: Howard Webb.
Marcatori: 31′ Podolski, 68′ Santi Cazorla.
Note: Ammoniti Skrtel, Shelvey (L), Mertesacker, Arteta (L).

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it