Pazzo Milan: tre gol, tre punti. Bologna ko al Dall’Ara

Super Pazzini: il Milan regola il Bologna al Dall’Ara trascinato da una tripletta del suo bomber. Bologna in partita fino all’1-1 di Diamanti, ma arresosi nella ripresa anche per un pizzico di amara sfortuna. Allegri accomoda i neo arrivati Bojan e De Jong in panchina, si affida a Pazzini e a El Shaarawy in avanti, con Montolivo ad accendere la luce in zona mediana. 

GOL MILAN, MA… – La risposta felsinea è Diamanti alle spalle di Acquafresca, unico terminale offensivo di un Bologna che nei primi minuti contiene la foga di un Milan dinamico, che ci prova principalmente sui calci piazzati (14’ pericoloso Boateng), e che appena dopo il quarto d’ora può esultare per il gol del vantaggio, nato da un penalty che definire dubbio è un eufemismo, dato che Pazzini viene toccato, sì, ma è palese il crollo volontario di quest’ultimo, che si presenta poi sul dischetto fulminando Agliardi.

REAZIONE BOLOGNA – Primo gol in maglia rossonera per il Pazzo, prima rete del Milan in campionato, col Bologna che prova immediatamente a scuotersi, preso per mano da Diamanti, sempre pericoloso quando ha la palla tra i piedi e, soprattutto, spazio per inventare. Dall’altra parte il Milan tiene il possesso, provando a servire palloni invitanti per un Pazzini che sembra particolarmente attivo e, soprattutto, ispirato, anche se l’attenzione dell’undici di Allegri cala in maniera visibile sul finire della prima frazione, con i felsinei che provano a pungere in velocità peccando però di quella cattiveria che consentirebbe loro di essere anche incisivi. Si fa male Montolivo a cinque dall’intervallo, esordisce De Jong, ma il neoentrato non fa neanche il tempo ad ambientarsi che Nocerino commettea fallo su un imprendibile Diamanti in area di rigore: altro penalty, stavolta legittimo, che batte proprio il jolly rossoblù, spiazzando Abbiati con decisione, mettendo a segno il suo primo gol in questo campionato, e soprattutto riequilibrando il risultato. 

DENTRO BOJAN – Uno a uno all’intervallo, e ripresa che parte senza cambi, col Bologna pericoloso in velocità, e con un Milan che punta troppo sull’individualismo Boateng. Al 55′ è il momento di Gilardino, che rileva un opaco Acquafresca, stessa sorte per El Shaarawy, che al 68′ lascia il posto a Bojan Krkic. Il match è veloce ma non così divertente; Pioli chiama i suoi all’attenzione in retroguardia, Allegri prova a spingere davanti il baricentro di un Milan che rischia molto, principalmente sui calci piazzati, con il solito Diamanti eccellente nel creare situazioni pericolose ogni qual volta riesce ad averne la possibilità.

SUPER PAZZO – Bologna che però continua a perdersi sul più bello, Milan che prova allora a far valere l’esperienza, aiutandosi anche con un pizzico di fortuna. Minuto 77, azione verticale dei rossoneri che approfittano di una dormita di Agliardi per pungere: il più lesto di tutti è Pazzini, che si avventa sulla sfera, la insacca, e regala ai suoi un vantaggio importante. Doppietta per l’ex Inter e Samp, grande dimostrazione di voglia e incisività, Milan sopra, Bologna che appesantisce l’attacco inserendo Gabbiadini, ma tempo otto minuti e il Pazzo cala l’hattrick. Piattone di Nocerino dal limite, correzione con il tacco da parte del numero undici rossonero, Agliardi è nuovamente battuto: tripletta e punto esclamativo sull’incontro, perché il Bologna dimostra di non avere più la lucidità per rimettere tutto in gioco. Nel finale, Allegri dà spazio anche a Niang (91′), in campo per un paio di minuti, poi il triplice fischio: primo successo in campionato per il Milan, trascinato da un super Pazzini; Bologna propositivo ma spuntato, secondo ko consecutivo per l’undici di Pioli, che dovrà immediatamente riuscire a voltare pagina.

TOP MILAN: PAZZINI. FLOP MILAN: EL SHAARAWY
TOP BOLOGNA: DIAMANTI. FLOP BOLOGNA: AGLARDI

BOLOGNA-MILAN 1-3 (1-1)

BOLOGNA: Agliardi; Carvalho, Antosson, Cherubin; Motta, Taider, Pazienza (36′ st Gabbiadini), Guarente, Morleo (44′ st Abero) Diamanti; Aquafresca  (16′ st Gilardino ). A disp: Curci, Stojanovic, Radakovic, Sorensen, Garics, Pulzetti, Pasquato, Gimenez. Allenatore: Pioli.
MILAN: Abbiati; De Sciglio, Bonera, Acerbi, Antonini; Montolivo  (41′ pt De Jong), Ambrosini, Nocerino; Boateng; Pazzini  (46′ st Niang), El Shaarawy  (22′ st Bojan) A disp: Amelia, Gabriel, Zapata, Yepes, Mesbah, Traore’, Flamini, Constant, Emanuelson. Allenatore: Allegri.
ARBITRO: Tagliavento di Terni.
RETI: 16′ pt (rig), 32′ st, 41′ st Pazzini, 42′ pt Diamanti (rig.).
NOTE: Ammoniti: Cherubin (B), Montolivo, Bonera, Ambrosini, Pazzini, De Jong (M).

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it