Milan, Allegri vede il bicchiere mezzo pieno: “Squadra nuova ma competitiva”

E’ un Massimiliano Allegri notevolmente risollevato dagli ultimi acquisti, quello apparso oggi ai microfoni. L’allenatore livornese stravede per l’olandese Nigel De Jong, esattamente il calciatore che gli serviva da piazzare davanti alla difesa, al fine anche di riposizionare Montolivo nel ruolo di mezz’ala che più gli riesce. “Avevamo solo Ambrosini in mezzo al campo, ora siamo completi” – ha riferito Allegri, che poi ha continuato affermando che – “De Jong è un giocatore in grado di fare la differenza“.

Allegri inoltre si è consolato anche con gli arrivi di Bojan Krkic e Niang, prelevate rispettivamente da Roma e Caen: “Lo spagnolo è un attaccante di livello. Lo ha dimostrato la scorsa stagione e ha fatto vedere ciò di cui è capace anche con la maglia del Barcellona. Con certi giocatori, con gente come De Jong si migliora. Niang? E’ giovane, non mettiamogli troppa pressione, ma verrà impiegato in prima squadra. Niente Primavera”.

Tutto questo in attesa del possibile ultimo colpo di mercato. Possibile l’arrivo di un terzino, come ad esempio Luca Antonelli o Federico Peluso, quasi impossibile il ritorno di Kakà. Ma almeno per adesso, a Milanello, è tornato il sorriso sulle labbra di molti addetti ai lavori.

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it