Maicosuel: “Chiedo scusa a tutti”

Dopo tre giorni da quel rigore sbagliato in malomodo, Maicosuel torna sull’episodio:  “Chiedo scusa a tutti: compagni, staff, Società e tifosi per l’errore di martedì. So bene quanto abbiano sudato e lavorato i miei compagni e tutta l’Udinese nel corso della passata stagione per potersi giocare il sogno di approdare in Champions League. Mi rendo conto che per tutti, a Udine, sarebbe stato il coronamento di una cavalcata straordinaria e un traguardo storico. E per questo motivo mi voglio scusare di tutto cuore con la squadra, la Società con ogni tifoso bianconero per quello che è successo. Quando sono arrivato sul dischetto ero convinto di tirare così. Ero convinto di poter segnare. Purtroppo il portiere ha intuito le mie intenzioni e mi è crollato il mondo addosso. In questi giorni mi sono stati tutti vicini, hanno cercato di rincuorarmi e di consolarmi e di farmi voltare pagina. Non è facile, ma voglio ringraziare i miei compagni, lo staff tecnico e tutti i ragazzi che lavorano all’Udinese Calcio per quanto stanno facendo per da martedì in poci: è qualcosa di straordinario, d’incredibile e che mai mi sarei aspettato. Ma voglio assicurare a tutti che da oggi rialzerò la testa e mi riscatterò di fronte alla mia Società e al pubblico friulano”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it