Mano pesante dell’Uefa per gli incidenti di Paok-Rapid Vienna

Pugno duro dell’Uefa che ha comunicato le sanzioni per gli incidenti avvenuti nel corso del match di Europa League tra Paok Salonicco e Rapid Vienna. Durante l’incontro i tifosi di entrambe le squadre furono protagonisti di violenti scontri, invasioni di campo e di un continuo lancio di petardi e fumogeni verso il campo.

Il Paok è stato sanzionato con la disputa di tre partite a porte chiuse e una multa di 150.000 Euro, pagando anche la scarsa organizzazione mostrata dal club durante gli episodi. Una partita a porte chiuse e 75.000 Euro di multa invece la pena inflitta alla compagine austriaca che non sconterà la squalifica nel match di ritorno, in programma giovedì, ma nel successivo impegno europeo.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.