Mano pesante dell’Uefa per gli incidenti di Paok-Rapid Vienna

Pugno duro dell’Uefa che ha comunicato le sanzioni per gli incidenti avvenuti nel corso del match di Europa League tra Paok Salonicco e Rapid Vienna. Durante l’incontro i tifosi di entrambe le squadre furono protagonisti di violenti scontri, invasioni di campo e di un continuo lancio di petardi e fumogeni verso il campo.

Il Paok è stato sanzionato con la disputa di tre partite a porte chiuse e una multa di 150.000 Euro, pagando anche la scarsa organizzazione mostrata dal club durante gli episodi. Una partita a porte chiuse e 75.000 Euro di multa invece la pena inflitta alla compagine austriaca che non sconterà la squalifica nel match di ritorno, in programma giovedì, ma nel successivo impegno europeo.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it