Tutto ok per Anji e CSKA, spettacolo a Perm

Tutto abbastanza nella norma in Russia, dove l’Anji e il CSKA non perdono l’occasione di rifarsi sotto in classifica, dopo le sconfitte di Spartak e Zenit. Ne consegue un accorciamento della classifica, accentuato dalle vittorie di Rostov e Dinamo, che acuisce l’equilibrio di questo campionato.

Mai in gara il Krylya Sovetov, volato nella capitale moscovita con buoni propositi ma colpito a freddo da un gol bellissimi di Cauna dopo soli cinque minuti; marcatura che permette al CSKA di mantenere con relativa tranquillità le redini dell’incontro. Alla mezz’ora arriva anche il raddoppio con Tosic, uno dei migliori di questo periodo, che salta anche il portiere Veremko, ex Bate Borisov, e deposita la sfera nella rete sguarnita. Nel finale gioia anche per Musa, che può mettere dentro a due passi dal estremo difensore bielorusso.

L’Anzhi invece deve ringraziare un super Eto’o: il camerunense con la sua doppietta toglie dai guai la squadra di Hiddinik, imbrigliata da un combattivo Mordoviya. Passati due volte in vantaggio i Daghi hanno subito la veemente rimonta dei loro avversari, debuttanti nel torneo; il parziale del camerunense in sessanta secondi ha però tagliato le gambe agli uomini capitanati dall’esperto Aldonin.

Pari, gol e spettacolo a Perm. Partita che si preannunciava opaca, tra due compagini abbastanza solide e per nulla trascendentali, e che invece ha riservato sorprese e ed emozioni; probabilmente alla fine avrebbe meritato di più il Krasnodar, avanti di due reti e troppo sprecone nella ripresa. Ai due gol dell’armeno Movsisyan rispondono prima Burmistrov e poi Ryabokovylenko. Nel finale Narubin salva due volte ancora su Movsisyan, e devia un tiro a botta sicura di Branesh. Contrariato l’allenatore degli ospiti Muslin, insoddisfatto di questo inizio di stagione.

Ecco le principali dichiarazioni dei protagonisti di tutti i match di oggi:

Muslin (all.Krasnodar) “Partita entusiasmante, ma credo che abbiamo perso due punti oggi. Abbiamo avuto delle occasioni per segnare, non l’abbiamo fatto. E’ il nostro primo punto in trasferta, potrei essere felice ma non lo sono”

Trubachev (all.Amkar): “Il pari è il risultato più giusto.”

Drincic (Krasnodar): “Dovevamo vincere, è colpa nostra se non lo abbiamo fatto.”

Narubin (Amkar): “E’ stata una gara dura per noi, ci siamo trovati subito sotto di due reti. Nonostante ciò penso che i tifosi si siano divertiti.”

Kobelev (All.Krylya Sovetov): “E’ chiaro che per noi è dura giocarcela in casa del CSKA. Ma non siamo scesi in campo con il giusto spirito ”

Slutskyj (All.CSKA): “Temevamo molto questa partita, venivamo da una trasferta complicata e non avevamo recuperato al meglio. Siamo stati bravi a interpretare al meglio l’incontro”

Cauna (CSKA): “Non sono l’eroe della giornata. Tutti hanno fatto una buonissima gara”

Elm (CSKA):”Il CSKA ha vinto meritatamente oggi”

 

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it