Super Terek: battuto lo Spartak, ceceni in vetta!

Con un finale di partita fantastico il Terek Grozny rimonta lo Spartak Mosca e si porta in vetta al campionato russo, in coabitazione con lo Zenit San Pietroburgo. Formalmente la squadra campione in carica è davanti, ma manca ancora lo scontro diretto tra le due compagini: curiosamente si trova in testa chi ha vinto una gara 5-0 (lo Zenit sullo Spartak) e chi ne ha persa una 5-0 (il Terek con l’Alaniya).

Lo Spartak aveva la testa al Fenerbahce e una trasferta del genere in mezzo alla doppia sfida di Champions League non era proprio la migliore possibile. Detto questo il Terek si merita la vittoria poichè ha disputato un’ottima gara, non demordendo nemmeno dopo il gol ospite, arrivato al 66′ con il nuovo acquisto Insaurralde, ben servito da Ananidze. Il finale però è soltanto di stampo ceceno: prima Sadaev si destreggia bene in area ma egoisticamente tira da una posizione improbabile e trova la risposta di Dikan, ex di giornata, poi, all’ 80′, Lebedenko sforna un colpo da biliardo e appoggia in rete il pari. Nel recupero è Ferreira, con un bel colpo di testa, a regalare ai suoi il primato.

Emery: “Dovevamo dimostrare di avere carattere e di poter sfruttare la sconfitta dello Zenit. Invece è stato il Terek a farlo. Abbiamo dominato durante i primi 25 minuti del secondo tempo, ma la partita dura 90 minuti”

Cherchesov (all. Terek): “Vittoria che dedichiamo al presidente della Repubblica Cecena Kadyrov, che ha compiuto gli anni il 23. Spero con tutto il cuore che lo Spartak possa avanzare in Champions League”

Presidente Kadyrov: “Lo Spartak si è rivelato un avversario molto duro. E’ stato un spot per tutti gli appassionati di calcio. Sono sceso negli spogliatoi e Cherchesov ha ballato per la vittoria. Auguro inoltre i maggiori successi in Europa League all’Anzhi, e al suo presidente Kerimov, perchè riesca a portare avanti il progetto di crescita e sviluppo del calcio in Daghestan”

Nell’ultimo match di giornata il Rostov coglie la prima vittoria del suo torneo, in casa con l’Alaniya. Gli ospiti passano in vantaggio dopo nemmeno un minuto di gioco con Neko, ma sono bravi a reagire grazie a una tripletta di un Holenda sugli scudi. Successo che da molto respiro e giornata che fino ad ora ha contribuito ad accorciare la classifica del campionato.

Bozovich: “Vittoria importantissima per il morale, non valiamo questa classifica”

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA RUSSIAN PREMIER LEAGUE CLICCA QUI

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it