Premier League, il City esce imbattuto da Anfield

Il big match della Premier tra Liverpool e Manchester City termina con un 2-2 beffardo per i reds, passati due volte in vantaggio e raggiunti a causa di due pesanti errori della propria retroguardia.  A rendere ancora più amara la domenica dalle parti di Anfield ci si mette l’infortunio del brasiliano Lucas Leiva, costretto a uscire per infortunio muscolare dopo pochi minuti dal calcio di inizio. Magra consolazione l’ottima prova di Fabio Borini al quale la Kop concede un meritato applauso alla sua uscita dal campo; prestazione tutta grinta e cuore dell’ex attaccante giallorosso nell’interessante confronto che sulla destra lo vedeva opposto a Kolarov in una sorta di  quasi derby capitolino, accentuato dai colori delle maglie.

Borini è anche il protagonista della prima vera azione del match a cui risponde dalla parte opposta Tevez che colpisce la base interna del palo, calciando dalla linea di fondo campo. Il primo gol del Liverpool nasce da calcio d’angolo, scaturito da un quasi autogol di Kompany; Gerrard calcia, Skrtel irrompe dalle retrovie e fulmina l’intera difesa dei Citizens. Mancini nella ripresa prima toglie Nasri per Rodwell, poi gioca la carta Dzeko al posto di un Balotelli perennemente imbeccato dal tecnico jesino.

Il City raggiunge il pareggio grazie alla disattenzione difensiva dei locali su un cross di Tevez dalla destra; Yaya Toure ringrazia per il regalo ricevuto e supera Reyna da pochi passi. Gioia degli ospiti spenta qualche minuto più tardi dalla punizione di Suarez su cui non arriva Hart: La tifoseria di casa reclamano il rigore per un presunto contatto in area tra Johnson e Kolarov. L’ultima carta di Mancini ha il nome dello spagnolo Silva; non sarà lui però a levare le castagne dal fuoco ai Citizen, ma Skrtel che sbaglia completamente il retropassagio e lancia in porta Tevez per realizzare la rete del definitivo 2-2.

Liverpool-Manchester City 2-2 (34′ Skrtel (L), 63′ Yaya Touré (M), 66′ Suarez (M), 80′ Tevez (L))

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it