Donadoni: “Sconfitta che mi lascia l’amaro in bocca”

Roberto Donadoni, allenatore del Parma, ha commentato così la gara persa contro la Juventus: “Nel secondo tempo abbiamo preso gol dopo 7-8 minuti, e dopo altri 4 minuti abbiamo subito anche il secondo gol – dichiara a Sky Sport -. Magari se loro non avessero raddoppiato o se noi avessimo segnato prima la partita sarebbe finita diversamente, ma si sa che con i ‘se’, i ‘ma’ e i ‘forse’ si risolve ben poco. Dispiace aver perso, perché con un pizzico di determinazione in più si poteva indubbiamente incidere e fare qualcosa in più, soprattutto nel primo tempo. E’ chiaro che il secondo gol della Juve ci ha tagliato le gambe.” Sulle decisioni arbitrali: “Non parlo di arbitri, non l’ho mai fatto. Loro a volte fanno bene, a volte sbagliano. Rientra nella logica delle cose. Non è questa la cosa che mi preoccupa. Maggiore garanzie con i quattro occhi in più? E’ chiaro che in questa maniera ci sono meno cose che sfuggono, ma come abbiamo potuto notare nella situazione del calcio di rigore, c’è stato comunque un errore…  Errore che, tuttavia, rientra sempre in una casistica che poi alla fine dell’anno si spera possa riequilibrarsi”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it