E’ già Clasico: stasera in scena Barcellona-Real

Questa sera andrà in scena il primo Clasico di Spagna stagionale. L’occasione sarà la gara d’andata della Supercoppa spagnola tra gli eterni rivali del Barcellona e del Real Madrid, che al “Camp Nou” si contendono il primo tempo di una gara che va vista nell’arco dei 180′. Sarà ancora una volta scontro tra i due fenomeni Messida una parte e Cristiano Ronaldo dall’altra, mentre c’è curiosità per il neo tecnico blaugranaTito Vilanova, al suo primo Clasico da allenatore del Barça. Di fronte si troverà quel José Mourinho col quale, proprio un anno fa, ebbe l’ormai leggendario scontro, con tanto di dito in un occhio da parte del portoghese all’allora vice di Guardiola.

E’ un Tito Vilanova sicuro di sé quello che si è presentato in sede di conferenza stampa. L’allenatore dei catalani ha fissato quali siano le priorità e gli obbiettivi di una squadra che pur nuova dal punto di vista del tecnico non cambia mentalità. “Cambiano le persone, ma non la filosofia. Vogliamo vincere tutto e abbiamo le potenzialità per poterlo fare, partita dopo partita.  Continueremo a giocare come nelle ultime stagioni. E’ questo in fondo quello che chiede la gente. Solo dovremo stare più attenti a inizio stagione dove spesso abbiamo regalato dei punti negli anni scorsi”.

Sul fronte madrileno, invece, è il solito pepato Mourinho. L’ex tecnico dell’Inter ha stupito tutti,snobbando apparentemente la competizione e puntando tutto sulla Liga, vero obbiettivo stagionale dei blancos, oltre naturalmente alla Champions League. “La Supercoppa non influisce sul campionato e se posso scegliere firmo per perdere la Supercoppa e vincere la Liga. Non credo che perdere la Supercoppa dia particolari motivazioni, semplicemente è la competizione meno importante delle quattro che giochiamo e non ha nessuna conseguenza sulla stagione“.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo, il Barcellona dovrebbe affidarsi al collaudato 4-3-3, con Pedro, Messi e Sanchez in avanti, mentre il rientrante Villa, già a segno domenica in campionato, partirà dalla panchina al pari di Fabregas. Nel Real Madrid, spazio alla fantasia di Ronaldo, Ozil e Di Maria alle spalle del Pipita Higuain. Indisponibile il portoghese Pepe per una botta rimediata nella gara di Liga pareggiata contro il Valencia; al suo posto spazio a Raul Albiol.

Barcellona (4-3-3): Victor Valdes; Dani Alves, Piqué, Puyol, Jordi Alba; Xavi, Sergio Busquets, Iniesta; Pedro, Messi, Sanchez. All. Vilanova.

Real Madrid (4-2-3-1): Casillas; Arbeloa, Raul Albiol, Sergio Ramos, Fabio Coentrao; Xabi Alonso, Khedira; Di Maria, Ozil, Cristiano Ronaldo; Higuain. All. Mourinho.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.